domenica 22 ottobre 2017

Caedes - di Giulio Riosa

Oggi vi presento un'altra auto-produzione: Caedes di Giulio Riosa (autore sia della sceneggiatura che dei disegni). Caedes è il nome del protagonista, un "viandante" (come si definisce lui stesso in quarta di copertina) in pratica un guerriero-stregone alla ricerca della propria vendetta in un suggestivo mondo fantasy. I suoi poteri principali sono di controllare le forze della natura e in questo primo capitolo dovrà recuperare la spada dei mille veleni custodita dalla "Chiesa di Yustal", una setta oscurantista che paradossalmente adora la dea della luce..
L'albo nasce dalla passione per l'autore per i giochi di ruolo: quando ricopriva il ruolo di "master" aveva creato questo personaggio malvagio che si è poi evoluto in..Caedes! Il tutto è stato una piacevole sorpresa, Giulio Riosa è riuscito a creare un vero anti-eroe solitario che cattura presto l'interesse del lettore, e la storia è ricchissima di azione e di sorprese. Ora sono curioso di leggere nuovi capitoli di questa saga. Con l'autore ho chiaccherato al Treviso Comic Book Festival, prossimamente potrete leggere l'intervista su questa pagine! 

Caedes - di Giulio Riosa
pagine 66 - euro 3
www.facebook.com/caedesart/
www.instagram.com/caedes_art/
https://caedes-art.deviantart.com/


giovedì 19 ottobre 2017

Autopsia dell'adolescenza / Anatomia dell'adolescenza - La Legione degli Artisti

Stasera altri due volumi direttamente dal Treviso Comic Book Festival: Autopsia e Anatomia dell'adolescenza del collettivo Legione degli artisti! Questo progetto nasce dalla passione di Andrea Moretto e Sara Michieli, gli "organizzatori" del collettivo, per Davide Toffolo. Per i pochi che non lo conoscessero Toffolo è il front-man dei Tre Allegri Ragazzi Morti nonchè fumettista a sua volta, e da questa sua caratteristica di artista poliedrico nasce l'idea della Legione di rendergli omaggio attraverso le sua canzoni, reinterpretandole in forma di fumetto e di illustrazioni. Precisamente Autopsia contiene le storie brevi a fumetti, Anatomia contiene le illustrazioni, e le tavole originali sono state anche esposte in una mostra durante il TCBF. Ci sono le storie dei miei amici studiopazzia (La più forte) e Antonio de Fabris (con sceneggiatura di Andrea Moretto, La tatuata bella), poi vorrei citare anche "I cacciatori" di Martina Dacome e Matteo Parisi e "Quasi adatti" di Anita Zaramella, ma tutte sono ugualmente godibili e interessanti.Geniale anche l'introduzione e il finale di Sara Michieli (con camei finali) che "chiude il cerchio". Non cito le trame perché essenso racconti brevi in pratica direi già tutto :) comunque sono storie realistiche (a parte la prima ambientata nel mondo degli insetti!), con ragazzi giovani e non solo, con i loro problemi, le loro malinconie..
Il progetto ha visto la partecipazione non solo di membri della Legione ma anche di altri artisti ospiti. Non conoscevo bene i Tre Allegri Ragazzi Morti, ma questi due albi mi hanno creato la curiosità di ascoltare le loro canzoni.
Prossimamente su questo blog pubblicherò l'intervista che ho fatto a Andrea Moretto come "portavoce" del collettivo!

Autopsia dell'adolescenza/Anatomia dell'adolescenza - La legione degli artisti
pagine varie - euro 7-8 per volume
www.legionedegliartisti.it

mercoledì 18 ottobre 2017

Astromostri - di Antonio Serra e Maurizio Rosenzweig

(Attenzione può contenere qualche spoiler!)
Stasera volevo parlare dell'ultimo numero delle "Storie" della Bonelli, dal bellissimo titolo di Astromostri! Conoscevo già ovviamente Antonio Serra dai tempi di Nathan Never e Rosenzweig per il suo lavoro su Dampyr, ed ero curioso di questo connubio creativo. L'albo si rivela essere un grande omaggio alla fantascienza nipponica degli anni '50-60, gli anni dei film di Godzilla e degli altri Kaiju, e comunque un omaggio alla fantascienza classica in generale. E' la storia di John (il cognome viene rilevato alla fine ed è anche quello una sorpresa) un pilota militare americano di stanza in Giappone che in missione crede di aver visto (o vede veramente) un disco volante e per questo decide di rimanere in terra nipponica. La sua missione personale diventa infatti la caccia agli UFO, e ironicamente la sua attività è dare una mano alla realizzazione di film di fantascienza. Anche il titolo Astromostri non è casuale, infatti esiste un film dal titolo "L'invasione degli Astromostri" della serie di Godzilla del 1965! Molto gustoso anche il "cameo" del Dr. Zero, il cattivo di Fantaman, ma le citazioni sono molteplici e sono riuscito a coglierne solo alcune. Alla fine la storia è la lotta di un uomo convinto di dover lottare contro gli alieni, quando i veri alieni sono i suoi demoni interiori! Lo stile "onirico" e fantastico di Rosenzweig si sposa benissimo alla parabola di John.

Le storie 61: Astromostri - di Antonio Serra e Maurizio Rosenszweig
pagine 116 - euro 4
Sergio Bonelli Editore

martedì 17 ottobre 2017

Brina e la Banda del Sole Felino - di Giorgio Salati e Christian Cornia

 Stasera torno a parlare dei fumetti presi al Treviso Comic Book Festival con Brina e la Banda del Sole Felino. Gli autori sono il bravissimo Christian Cornia ai disegni e Giorgio Salati, già autore per Topolino, alla sceneggiatura. E' la storia della gatta Brina e della sua vacanza in montagna assieme ai "suoi padroncini": qui la voglia di libertà e di natura è troppo forte e la felina sparirà per qualche interminabile giorno. Una storia basata su una esperienza vera vissuta da Salati (i due autori sono amanti dei gatti come me) e che abbiamo vissuto anche noi quando il nostro Pidocchio cadde dal balcone e pensò bene di restare nascosto per quasi due mesi. Solo chi l'ha vissuto può capire il dramma di non sapere la sorte del proprio animale, e mi sono riconosciuto nella coppia di "genitori" di Brina e nelle loro ansie. Ma il libro non è solo questo, ci sono le due storie parallele della coppia alla ricerca di Brina e delle avventure di Brina assieme alla Banda del Sole Felino del titolo, e la coraggiosa gattina riuscirà a cambiare il destino della Banda e non solo, per un finale che non mancherà di commuovere. Arrichiscono il volume una prefazione a fumetti di Frédéric Brrémaud e Federico Bertolucci, una poesia su Brina di Giorgio Salati con illustrazione di Cristina Giorgili e gli "omaggi" di vari fumettisti.
Il libro è uscito per la collana TipiTondi della casa editrice Tunuè, in teoria riservata a bambini e e ragazzi, ma è piaciuto e piacerà anche agli adulti! Venerdì prossimo pubblicherò l'intervista che ho fatto a Treviso ai due autori.

Brina e la Banda del sole felino - di Giorgio Salati e Christian Cornia
pagine 97 - euro 14   
Tunuè - TipiTondi

lunedì 16 ottobre 2017

Alla ricerca della fuffa nerd: 14) Mercatino di Mirano (VE)

Oggi ritorna la rubrica alla ricerca dei tesori nerd approfittando del mio ritorno al mercatino di Mirano da dove mancavo da un pò di anni! 

domenica 15 ottobre 2017

La trilogia di Peppa e Julio - di Christian Urgese

Al San Donà Fumetto ho chiaccherato come già detto con il gentilissimo Christian Urgese, e ho preso le sue ultime graphic novel che costituiscono una trilogia con protagonisti Peppa e Julio.

venerdì 13 ottobre 2017

Le nerd-interviste: 42) Una banda di cefali

http://www.bandadicefali.it/
Oggi per la serie delle nerd-interviste abbiamo Carla De Felice e Giorgia Recchia, capo-redattrice e redattrice del sito Una banda di cefali  che ho incontrato al Treviso Comic Book Festival.

giovedì 12 ottobre 2017

Dampyr 211: Horror Movie - di Mauro Boselli e Silvia Califano

(Attenzione, può contenere qualche piccolo spoiler!) E' uscito in questi giorni il nuovo Dampyr, sceneggiato dal creatore della serie Mauro Boselli e disegnato dalla talentuosa Silvia Califano. Come si può intuire dal titolo, è un enorme omaggio ai film horror degli anni '70 e '80, infatti Kurjak (che per una volta diventa quasi il protagonista della storia) si troverà in un’atmosfera degna di uno slasher dei tempi d'oro, con in più qualche "zombetto" Romeriano e un pizzico di visioni alla Shining. Non mancano tutti i clichè del genere, fra motel isolati, auto che non si avviano mai quando devono avviarsi, le vittime stereotipate (la bionda svampita, la vergine, l'atletico..). Ovviamente si scoprirà che dietro tutto questo c'è un Maestro della notte (che aveva già agito nell'ombra nel numero 204: Bloodywood) e solo il provvidenziale intervento del Dampyr risolverà la situazione! Molto suggestivi i disegni di Silvia Califano che richiamano le atmosfere di quei mitici film e molto bella la copertina di Enea Riboldi ispirata alla locandina di Society di Bryan Uzna!

Dampyr 211 - Horror Movie - di Mauro Boselli e Silvia Califano   
pagine 98 - euro 3.50    
Sergio Bonelli Editore

mercoledì 11 ottobre 2017

Rat-Man Gigante 44: Rat-Man contro Rat-Man!

Ancora sconvolto dall'ultimo numero della serie regolare, ho preso il nuovo Rat-Man Gigante, la "ristampona" di Rat-Man. E' la seconda parte della cosiddetta quadrilogia de "Il Rat-Man", cioè l'entità che costituisce il "motore" del nostro eroe, la vera essenza dello spirito super-eroistico, che sarà presente fino agli ultimi numeri. Leo Ortolani nell'editoriale spiega che voleva arricchire le origini del nostro ratto, e all'epoca (si parla di una decina d'anni fa) fu forze influenzato dall'uscita al cinema di Bat-Man Begins di Cristopher Nolan (la serie nasce come parodia di Bat-Man ma se ne discostò quasi subito). L'umorismo di Leo comunque si mantiene sempre a livelli alti!

Rat-Man Gigante 44 - Rat-Man contro Rat-Man! - di Leo Ortolani
pagine 64 - euro 2.50
Panini Comics