venerdì 14 gennaio 2022

Moebius. Alla ricerca del tempo

L'altro giorno siamo tornati al PAFF, Palazzo Arti Fumetto Friuli, per visitare un'altra splendida mostra. Questa volta il tema era l'universo del maestro Moebius!


Ma prima, in giro per la città, abbiamo visto questi due splendidi murales, il primo veramente gigantesco! Sono opera di Marta Lorenzon e Giulio Masieri.





Moebius (vero nome Jean Giraud) è stato un fumettista francese dalla smisurata fantasia, oltre che dall'enorme talento. In questa mostra ci si è concentrati soprattutto sulle sue opere fantastiche. Come ha detto mia moglie, sembra quasi che dentro la sua mente vivesse veramente in questi assurdi pianeti popolati da assurde creature. Queste illustrazioni provengono da "Inside Moebius", una specie di opera omnia e "autobiografica".

Omaggio a Napoli




Il Maggiore, uno dei personaggi che Moebius amava immergere in mondi da sogno (o da incubo)







Rielaborazione di miti classici



Studi per probabili creature marziane













Un altro suo celebre personaggio, Arzak l'ispettore


Tavole da un'altra fortunata saga, quello del mondo di Edena


Illustrazioni per il Paradiso di Dante



Lavori ispirati alle gemme e ai cristalli

Tre sguardi

Omaggio a Fellini

Ma fino a fine gennaio al PAFF è in corso anche un'altra mostra, denominata "Free hugs", cioè abbracci gratis. In pratica l'abbraccio nel mondo dei fumetti. Questo gesto diventato in qualche maniera vietato. Presenti opere di tutte le epoche e da tutto il Mondo.

Manuele Fior, copertina per Linus

Tavola di Gipi

Vittorio Giardino

Leone Frollo

Ferdinando Tacconi

Captain America di Sal Buscema

Wolverine del nostro Mirco Pierfederici

Valerio Schiti

Maicol & Mirco

Alessandro Baronciani

Will Eisner e Benito Jacovitti

LRNZ

Zuzu e Mabel Morri

Marco Soldi su Dylan Dog 408

Mario Alberti



 

4 commenti:

  1. Avevo già apprezzato su instagram. Tutti bravissimi ma Moebius è veramente un artista inarrivabile.

    RispondiElimina
  2. Un vero gigante dell'arte, non solo del fumetto

    RispondiElimina