mercoledì 27 giugno 2018

Nathan Never Generazioni 2: Il guerriero della polvere - di Eccher, Corbetta, De Biase

Come hanno scritto in molti sui social, che diavolo è 'sta roba? Nathan Never versione Kenshiro? Stasera parliamo del secondo numero della serie Nathan Never Generazioni!


NatKen Never
Nathan Never Generazioni è una miniserie in sei numeri in cui si immaginano sei differenti versioni dell'agente Never. Sono sei potenziali "numeri uno" che potrebbero dar seguito ad eventuali successive mini-serie. Dopo il primo numero dedicato al genere noir, questo secondo numero è dedicato ovviamente alla fantascienza post-atomica, con ispirazioni da Mad Max e ovviamente da Ken il Guerriero, l'immortale manga di Tetsuo Hara e Buronson. C'è addirittura la citazione della storica sigla del cartone animato! In questa versione Nathan è un uomo che vaga nel deserto alla ricerca di vendetta, accompagnata dalla figlioletta Ann con i suoi poteri speciali.

Che è violenza questa? cit.








Nathan è un ex-agente Alpha addestrato all'uso delle "armi bianche" oltre che alle arti marziali (fra cui una tecnica che conosciamo bene). Compaiono anche le versioni di questo universo narrativo di Legs e Sigmund, oltre che dello storico cattivo Skotos. L'albo è molto divertente e scorrevole, costituisce un'ottima lettura estiva, e i disegni rendono degnamente omaggio a quelli di Tetsuo Hara. A proposito, parliamo dei molti autori dell'albo: le matite sono di Silvia Corbetta, le chine di Mariano De Biase e la splendida copertina è di entrambi. La sceneggiatura è di Giovanni Eccher. 
L'albo come ogni degno "numero uno" si conclude con molti discorsi in sospeso, con tanto di "continua" in giapponese alla maniera dei manga. Magari prima o poi verrà realizzato un seguito!

UATTA!!!
Nathan Never Generazioni 2: Il guerriero della polvere - di Eccher,  Corbetta, De Biase
pagine 98 - euro 3.90
Sergio Bonelli Editore

26 commenti:

  1. Fichissimo, magari ci fossero delle mini-testate sperimentali per altri personaggi bonelliani!
    Vederli in contesti diversi può essere molto interessante, anche se dovessero risultare ridicoli XD il bello del fumetto è che puoi disegnare quello che ti pare, basta farlo con logica XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, inutile arrabbiarsi, diciamo che è solo un "divertissement"..magari da replicare anche con altri, vedi Dyd..già di Martin Mystere hanno fatto altre versioni

      Elimina
  2. Quando ho visto le immagini in rete ho pensato ad un progetto fatto da qualche fan particolarmente fantasioso. In effetti è un ottimo omaggio, forse più al cartone di Ken Shiro che al manga originale? In ogni caso spero che i prossimi numeri uno siano tutti così, occasioni per rendere omaggio ad altri fumetti e formati fumettistici, insomma operazione bizzarra ma gustosa ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da un intervista a Serra: "..avremo l'aspetto supereroico, quello poliziesco, quello da fantascienza realistica tecnologica, quello del dopobomba; avremo i robot giganti e lo steampunk... e ci fermiamo solo perché gli albi sono sei!" Sono curioso di vedere quello con i supereroi!

      Elimina
  3. Nathan never è sempre stata la testata bonelliana che ha cercato di lanciare più testate parallele, sperimentando in altri campi della fantascienza. Questa iniziativa mi pare divertente e un buon modo per restituire linfa vitale alla serie, oltre a dichiarare che, in fondo, è giusto non prendersi troppo sul serio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, inutile prendersi troppo sul serio..sono solo esperimenti, poi il campo della fantascienza è talmente vasto..

      Elimina
  4. Ahaha, corro a comprarlo, dev'essere divertentissimo XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è proprio una lettura da sotto l'ombrellone :) I puristi hanno storto il naso, ma chi se ne frega appunto dai!

      Elimina
  5. Ma diamogli una possibilità, perché sembra stupendo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente c'è stato un grosso lavoro dietro :)

      Elimina
  6. Sono un'amante di manga e fumetti in genere anche se ovviamente non sono informatissima sule new; Nathan Never ne ho sentito parlare da un conoscente che vedo in fumetteria quando passo per i miei albi. L'impaginazione è molto suggestiva e dalla immagini un po' ricorda Ken, però l'autore ha un carattere ed uno stile molto conciso! il tratto è forte e nell'insieme elegante, non lascia dubbi sui dettagli, e ciò che mi ha più colpito è che sembra un film su carta, complimenti! Poi se è anche divertente ... a maggior ragione lo consiglierei! Magari lo prendo io stessa! Grazie di essere passato sul mio blog, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, hai perfettamente ragione, graficamente è reso benissimo..a presto

      Elimina
  7. Zioooo, Fabri, questo spacca i culi! Chiedo subito alla mia edicolante se fosse arrivato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uscito in sti giorni :D dovresti ancora trovarlo

      Elimina
    2. Ho parlato con De Biase su Instagram, mi ha anticipato che se vendono abbastanza faranno anche un seguito.. 😉

      Elimina
    3. Speriamo. L'ho letto ora, per un fan di Ken Shiro come me, veramente una cosa gustosa.

      Elimina
  8. Lo sto giusto leggendo... Alla citazione della sigla italiana mi sono sia divertito che inorridito lol cmq lettura leggera, come dici tu adatta per l'estate in città e non.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti io l'ho letto in spiaggia :D Non è molto "cerebrale" come lettura...

      Elimina
  9. Deve essere bellissimo. La copertina è stupenda!

    RispondiElimina
  10. Non capisco l'odio dei puristi, non è nemmeno canonico, vuole divertire e sperimentare.
    Lo bollano come trash, si prendono davvero troppo sul serio. Per me è geniale già dall'idea. Però ammetto di essere indeciso a prenderlo, ma solo perché la miniserie dell'anno scorso mi ha deluso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono curioso di leggere anche quello con i supereroi :) Comunque dovrebbero farne altre di cose del genere.. La Marvel sui "what if" ci ha campato per anni!

      Elimina
    2. Il prossimo mi sembra (dall'anteprima) genere "space opera", spero si dica così...comunque ho trovato già la sinossi in rete: "Nelle profondità dello spazio, un piccolo gruppo di masnadieri sfida il potente imperatore Kal della galassia Omega. Ma il loro capo, Nathan Never, dovrà fare i conti con il suo passato e decidere il destino del pianeta Alfa! Continua la nuova miniserie dedicata a Nathan Never, ideata da Antonio Serra, che rivisita le origini dell'Agente Speciale Alfa per portare i lettori a scoprire dimensioni e mondi diversi! "

      Elimina