venerdì 22 settembre 2017

Un giro per Bologna!

Un veloce reportage del nostro giretto a Bologna (ormai) di ieri!
Appena fuori dalla stazione dei treni ci siamo imbattuti in questo bravissimo giocoliere di strada!

Questa campana del vetro "artistica" ci introduceva tanto per non perdere le cattive abitudine ad un mercatino..

..quello del Collezionismo che si svolge ogni giovedì in Piazza VIII Agosto. Non era propriamente il mio target ma qualcosina di interessante c'era, come questa tavolino zeppo di action figures..

..questo tappeto di fumetti..

..e questa raccolta di locandine, in particolare mi hanno colpito quella di 007 e ovviamente quella mitica di Goldrake! Al mercatino ho incontrato, per la serie quanto è piccolo il mondo, un venditore che bazzica anche il mercatino di Marzaglia!

Abbandonati il mercatino ci siamo diretti verso Piazza Maggiore, non prima di aver visitato anche il locale Disney Store. Purtroppo questa volta nessuna cosa interessante in offerta :(

Ed eccoci finalmente in Piazza Maggiore a Bologna! Mia moglie ha girato uno dei suoi consueti filmatini panoramici..


Una bella scoperta è stata la stupenda Biblioteca Salaborsa. Questa è la piazza interna dedicata a Umberto Eco.

Qualcuno aprofittava delle molte poltroncine presenti nella piazza..

La sala conferenze invece è dedicata ad un altro grande: Enzo Biagi.



Sotto la Biblioteca sono presenti dei suggestivi scavi archelogici liberamente visitabili con rovine romane e medievali..

..per questo ci sentivamo un pò Indiana Jones!

Un collage di deliziosi piatti che ci siamo gustati al ristorante vegano "Botanica Lab"..

..dove mia moglie ha dato prova della sua bravura come disegnatrice (ricordo che è l'autrice della maglietta ufficiale di questo blog!)..

Ecco la sua rappresentazione della nostra famigliola! 

In questo edificio dimorava il grande Lucio Dalla, ora è sede della Fondazione a lui dedicata.


Abbiamo visto velocemente il Palazzo Archiginnasio, già sede di storica università e ora sede della biblioteca omonima.

Una curiosa e tragica iscrizione risalente addirittura ai bombardamenti aerei dell'ultima Guerra Mondiale situata vicino ad un negozio.


Le suggestioni medievali degne de "Il nome della rosa" della Basilica di Santo Stefano, in realtà un complesso di diversi edifici religiosi..

Degno di nota il cortile interno detto "di Pilato" con il relativo catino, in realtà un manufatto di epoca longobarda!


E con l'immancabile saluto alle due Torri e all'Apple Store locale, si conclude anche la nostra visita alla splendida Bologna!

Il bottino della giornata è stato "solo" questo libro della serie I classici del fumetto di Repubblica sul divertentissimo Dilbert di Scott Adams preso alla libreria Libraccio!

12 commenti:

  1. Ah, ecco da dove proviene il volume di Dilbert che ho visto su Insta ;)
    Grande tua moglie artista!**

    Interessante la bancarella fumetti e quella locandine^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dilbert mi ha sempre fatto piegare dal ridere :) mia moglie è brava ma non ha mai tempo ne voglia di disegnare altrimenti la sfrutterei 😆

      Elimina
  2. Bologna mi manca, prima o poi dovrò recuperare.
    Bellissimo il sito archeologico romano.
    Come al solito, bellissimo reportage.

    p.s. sto riguardando Rat-Man su Rai Gulp, erano anni, troppo bello. Come ti avevo scritto in passato, il cartone l'ho sempre preferito al fumetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Bologna merita veramente! Rat-Man il cartone ho visto anchio qualcosa all’epoca, ma apprezzo di più i fumetti.. certo che l’episodio con Ratzinga è un capolavoro!!!

      Elimina
  3. Bel reportage, a Bologna ci andiamo due volte all'anno ed é sempre un piacere per le tante cose da vedere, mi segno le tue.
    P.s.
    Hai vinto le pins, se le voui mandami per mail il tuo indirizzo fisico (la nia mail é nel mio profilo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille te l'ho mandata ora. Meritano soprattutto la Biblioteca Salaborsa e la Basilica di Santo Stefano (oltre che il Botanica Lab per mangiare!)

      Elimina
  4. Sì, la Salaborsa ci siamo già stati e fanno sempre cose interessanti, la basilica credo di non esserci stati, e di sicuro mi segno il ristorante vegano ... domani spedisco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia moglie mi dice di farti pollice su per il tuo commento sul ristorante ;)

      Elimina
    2. Grazie, anche se, per dovere di cronaca e onestà intellettuale vi dico che è la mia compagna vegetariana (io mangio meno carne possibile, ma non sono vegetariano, anche se apprezzo sempre di più la cucina senza morti, anche grazie a lei).

      Elimina
    3. Noi siamo pesco-vegetariani o pescetariani, cioè non mangiamo carne di ogni tipo di animale tranne i pesci..

      Elimina
  5. L'ho divorato quel volume di Dilbert :)
    Bologna non l'ho mai visitata, dovrei farlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come già detto merita! Dilbert mi fa scompisciare, anche perché capitano DAVVERO negli uffici certe cose così assurde, ne sono testimone!

      Elimina