martedì 13 aprile 2021

Boris stagioni 1-3: La recensione di coppia

 

La nostra recensione della serie tv Boris, disponibile su Netflix!

REGIA:  F = 7 MV = 7 MEDIA = 7

STORIA:  F = 8 MV = 7 MEDIA = 7.5

ATTORI: F = 8 MV = 8 MEDIA = 8

TRUCCO/PARRUCCO: F = 7 MV = 7 MEDIA = 7

COLONNA SONORA:  F = 8 MV = 7 MEDIA = 7.5

TOTALE = 7.4

FP: Finalmente abbiamo avuto modo di recuperare questa serie tv cult, ora che è disponibile pure su Netflix. Boris segue il dietro le quinte di una soap opera italiana di quart'ordine, Gli occhi del cuore, visti dalla prospettiva di Alessandro, uno stagista neoassunto, che rappresenta più o meno il punto di vista dello spettatore. Ma tutti i personaggi sono veramente memorabili, l'attrice inetta Corinna, il mitico regista Renè Ferretti, il vanesio attore Stanis La Rochelle, l'aiuto regista Arianna e molti altri. Senza contare tutte le innumerevoli guest star, da Corrado Guzzanti a Marco Giallini. La serie è rimasta talmente impressa nella memoria che sono diventati di uso comune molte frasi e termini: "a cazzo di cane", "de botto così senza senso..","cagna maledetta", eccetera eccetera. Non ricordavo una serie italiana in cui si ridesse veramente così di gusto. Ed è scritta veramente molto bene, con dialoghi divertenti ma anche a volte fortemente satirici. Il trio di sceneggiatori, quelli veri non quelli cialtroni della serie, hanno fatto veramente un gran lavoro. Un appunto sulla sua distribuzione: Boris è stata prodotta da Fox Italia per Sky, quindi trasmessa in prima battuta là, ora è passata su Netflix ma nel frattempo Fox Italia è diventata di Disney quindi l'annunciata quarta stagione sarà su Disney+!

MV: Mi è piaciuta, è divertente, godibile, originale. Gli attori sono tutti bravi, perché anche quelli che interpretano attori mediocri dimostrano molto talento. La terza stagione è un pò calante e confusionaria, forse avevano esaurito le idee. Sicuramente è migliore di tante serie più "blasonate". Ed è riuscita a diventare iconica! 

10 commenti:

  1. Quanto l'ho amata! Ancora oggi continuo a sfornare citazioni riguardanti Boris, anche se spesso chi mi sta di fronte non coglie... ma fa nulla :D
    Ho un po' paura per la Quarta Stagione, ma comunque vada, nei miei occhi del cuore resteranno per sempre queste prime 3 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh anch'io non coglievo le citazioni che leggevo nei social, poi le ho capite dopo aver visto la serie :D

      Elimina
  2. toh, anch'io ho visto di recente la serie, dato che non l'avevo fatto ai tempi... e dire che ero partito col film (che mi ha messo una grossa malinconia, non so perché) che adesso ho finalmente ri-visto al punto giusto della cronologia!

    Gran serie, però già un po' claudicante nella S3... temo per la 4, anche perché dovrebbe innovarsi un po': non puoi mostrare ancora dopo 10 anni Alessandro stagista sfighé che muore dietro ad Arianna o l'ennesima fiction del menga girata a cazzo di cane con ancora Stanis e Corinna (o la figlia di Mazinga) protagonisti sceneggiata a suon di "F4 - basito" dai soliti 3 sceneggiatori... insomma, Boris 4 dovrebbe mantenere lo spirito, ma non il cast (almeno non tutto) IMHO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A noi ci manca il film, speriamo di recuperare presto. Secondo me per la 4 dovrebbero prendersi in giro da soli, cioè dire che Gli occhi del cuore è rimasta un cult e una grossa piattaforma di streaming vuole produrre un revival..magari mettendoci dentro youtubers e influencers :D

      Elimina
  3. Le grandi menti pensano e recuperano serie all'unisono, sto finendo la terza stagione in questi giorni (storia vera). Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che l'avvento su Netflix ha fatto recuperare a molti, giustamente, questa serie :) Attendo anche il tuo parere allora!

      Elimina
  4. L'ho vista quattro volte tra TV e piattaforme e tutte le volte rido di gusto per qualcosa che prima non avevo notato.
    Il momento in cui entra in scena Guzzanti per me è sempre stato quello più alto, però concordo sul fatto che la terza stagione sia calata un po'.

    Boris per me è una serie unica nel panorama italiano e se ci fosse stato il coraggio di seguirne le orme forse oggi avremmo più serie iconiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guzzanti è un genio assoluto!! Se non l'hai vista recupera La linea verticale, del compianto Mattia Torre (uno degli sceneggiatori reali di Boris) Ha qualcosa di quello spirito, se pur con toni più drammatici dato l'argomento

      Elimina
  5. Io ho visto anche il film, un poco più amaro rispetto alla serie (inoltre manca Guzzanti) però un gran bel vedere lo stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto che è su TimVision, ce lo guardiamo presto :)

      Elimina