giovedì 7 dicembre 2017

Lontani Vicini + Kurdistan. Dispacci dal fronte iracheno - La presentazione

Ieri sera sono stato nella piccola ma deliziosa libreria Zabarella a Padova, dove si è tenuta l'inaugurazione della mostra fotografica Lontani Vicini e la presentazione del nuovo libro di Claudio Calia.

La serata ha visto all'inizio l'intervento di Riccardo Varotto di "Un ponte per...", che ha parlato dell'attività di questa ONG in Iraq. Varotto è anche colui che ha reso possibile il libro di Claudio come vedremo fra  poco.

Il nuovo libro di Claudio Calia si intitola "Kurdistan. Dispacci dal fronte iracheno". Nasce dall'esperienza dell'autore nel Kurdistan iracheno, dove ha tenuto dei workshop di fumetto nei centri giovanili gestiti da "Un ponte per..". Ha raccontato che si è ritrovato a volte con classi in cui c'erano ragazzi che parlavano tre lingue diverse, ma la lingua del fumetto ovviamente superava tutte le barriere!

Qui Riccardo e Claudio mostravano alcuni dei lavori dei giovani curdi.

All'interno della libreria è stata inaugurata anche la mostra fotografica "Lontani vicini, un ponte per il Kurdistan" con le fotografie scattate nei centri giovanili di Sulaymaniyah del Kurdistan iracheno.

Ovviamente poi è scattato il momento dediche e sketch..
Altre due foto della suggestiva libreria Zabarella..

Ed ecco il libro di Claudio Calia (seguirà prossimamente recensione) edito da Becco Giallo, il CD "Walking Sounds – Tracks from Iraqi Kurdistan to Italy" che ne è l'ideale colonna sonora e la dedica di Claudio!
Ringrazio per la bella serata ovviamente Claudio Calia, la libreria Zabarella, l'associazione YaBasta, la ONG Un ponte per.. , l'amico studiopazzia (con cui ho chiaccherato di Alan Moore) e tutti gli altri che hanno collaborato!

11 commenti:

  1. Il fumetto che supera le barriere...bellissimo. Fa davvero sorridere, ma forse l'intelligenza dei geek salverà il mondo e ricucirà le divisioni :)

    RispondiElimina
  2. Resta è una cultura interessante oltre le solite amenità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, e grazie di essere passata! :)

      Elimina
  3. Mi piace moltissimo Calia, e questo libro è segnato tra quelli da leggere assolutamnete; mi piace molto quella libreria padovana, dove sono stato qualche anno fa alla presentazione di un libro di Zio Scriba, con Paolo Zardi, e poi pizzata finale in una pizzeria vicina. Bravo e bravi tutti voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece quella sera hanno fatto "cicchetti" e spritz nel vicolo fuori :) Grazie per i bravi! Prossimamente recensione del libro di Claudio!

      Elimina
  4. Questa libreria sembra un appartamento di un amico. Stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ho scritto giusto io: deliziosa! :) E specializzata in stampa alternativa

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Grazie Fabrizio per le belle e calorose parole.
    Ti saluto caramente

    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi per l'evento! :) alla prossima!

      Elimina