lunedì 13 agosto 2018

Topolino 2946: Dracula di Bram Topker secondo tempo (2012)

 Stasera il Topolino 2946 con la seconda e ultima parte della parodia del classico di Bram Stoker!


Ma questo Topolino si apriva con una storia sui libri. L'albo infatti era dedicato al Salone del libro di Torino. Topolino e Minnie aiutano l'amico Ted a risolvere il mistero dietro all'eredità "cartacea" del nonno. Una vicenda che vuole insegnare l'importanza del "salvare" i libri. La sceneggiatura era di Augusto Macchetto e i disegni erano di Claudio Sciarrone.

Ed ecco il secondo tempo del bellissimo adattamento di Dracula. Vi è la la degna conclusione della trama, rispettando sempre in gran parte l'opera originale. Ho trovato molto geniale l'escamotage per non mostrare il sangue e i morsi del vampiro. Inoltre Dracula non finisce incenerito come nella storia originale ma comunque non fa una gran bella fine! Pippo Van Helsing regala sempre i momenti più divertenti. Molto interessanti dopo il fumetto le interviste a tutto lo staff tecnico: lo sceneggiatore Bruno Enna, il disegnatore Fabio Celoni, la colorista Mirka Andolfo. Enna e Celoni hanno realizzato in seguito, sempre per Topolino, anche gli adattamenti di Dr. Jekyll e Mr. Hyde e di Frankenstein.

Paperino telecomandato è una breve e divertente storia muta scritta da Giorgio Salati. Paperino alle prese con i molteplici telecomandi di casa mentre è imminente l'inizio di una partita! I disegni erano di Donald Soffritti.

Concludeva questo Topolino un'avventura della P.I.A., il servizio segreto di Paperone costituito da Paperino e Paperoga. Il riccastro è minacciato da uno scienziato un po' alla Mr Freeze di Batman che minaccia di congelare i soldi del deposito! Il testo era di Giorgio Figus e i disegni erano di Ettore Gula.

Topolino 2946 (2012) - di autori vari
pagine 162 - euro 2.30 (consigliato 0.5-1 euro)
Disney

14 commenti:

  1. Mi fai sempre di più voglia di tornare a leggere Topolino, la mia prima vera e propria lettura seriale (per il momento mi sono riabbonato a Linus, che è stata la seconda).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me Il Giornalino e Topolino sono state le mie prime riviste seriali.. quando c'è qualcosa di valido il topo lo prendo ancora, certo mi fa paura per lo spazio prenderlo eventualmente ogni settimana!

      Elimina
  2. Questa sì che è una recensione che invoglia alla lettura.. Breve e concisa.
    Dirò a Riky di prendere esempio. Ahahah 😈😈😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mie recensioni sono meno concise ma ugualmente leggibili in poco tempo. Prrrr

      Elimina
    2. Guerra aperta.
      Francesco 1, Riky 0.
      Tiè!

      Elimina
    3. Le mie recensioni sono corte perché non ho tempo di scrivere di più :D Ah e io sono FABRIZIO!!!

      Elimina
    4. Ahahah
      Perdonami. Sono l'unica drogata al mondo a non aver mai toccato sostanze stupefacenti.
      E quello stronzo di Riky non mi ha neppure corretta, per vendicarsi.
      Ahahha
      Comunque Francesco è un bel nome.
      Pensa se ti avessi chiamato Gioacchino... 😂😂😜

      Elimina
    5. Come facevo a correggerti senza avere letto :D

      Elimina
  3. Non ricordo la storia della pia, ma per i miei canoni sarà..brutta.

    La storia di apertura è bellissima invece!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro è una storia da anni '80..

      Elimina
  4. Pippo quando sta in forma, quindi scritto bene, non ha rivali secondo me!
    Leggerei questa parodia solo per lui.

    Le storie mute mi piacciono molto.

    I racconti sulla P.I.A. non mi fanno impazzire ma sempre meglio di quelli con Double Duck che mostrano un Paperino troppo fuori personaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che di Double Duck ho letto poco? Ho preso pure una raccolta, dovrei rimediare per farmi un'idea..

      Elimina
  5. Avevo preso il parodia collection di Dracula, Pippo è davvero geniale in certe battute 😂

    RispondiElimina