mercoledì 22 agosto 2018

La chiamata - di Elisa2B

Questa sera parlerò di un altro interessantissimo fumetto edito da BeccoGiallo: la chiamata di Elisa2B!


Nelia è una ragazza diversa da tutte le altre. Quando si guarda allo specchio vede sul suo viso un marchio. Per questo è convinta di essere un'aliena e trascorrerà i suoi anni aspettando l'arrivo di suoi simili per tornare al pianeta nativo. 
La chiamata è la prima, corposa (272 pagine!), graphic novel della giovanissima Elisa2B (vero nome Elisa Beli Borrelli), ed è un'opera molto spiazzante.
Come primo impatto La chiamata mi ha appunto spiazzato, disorientato, poi mi ha coinvolto e infine mi ha commosso. Non è assolutamente un racconto di fantascienza, anzi nei pensieri di Nelia ci sono i pensieri di tutti noi,  quanto ci sentiamo soli, inadeguati, non di questo mondo.  Sono quei libri che hanno bisogno di una seconda lettura per capire meglio tutto l'insieme dell'opera.
Lo stile grafico di Elisa2B è molto personale ma efficace, è un misto fra realistico e caricaturale, con pagine che sfociano nel visionario e nel deformato per rappresentare gli incubi e le visioni di Nelia.
E' notizia di oggi che Elisa2B per questo libro è stata nominata come Autore rivelazione al Premio Carlo Boscarato che verrà assegnato al Treviso Comic Book Festival il prossimo mese!

La chiamata - di Elisa2B
pagine 272 - euro 19
BeccoGiallo

10 commenti:

  1. Molto, molto, molto interessante. Me lo segno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente interessante..e promettente!

      Elimina
  2. Veramente interessante!
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
  3. Mi piacciono le storie con i sottotesti che inducono riflessioni profonde al lettore. Mi ha un po' disorientato la vignetta con il linguaggio alieno :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, era quello l'effetto voluto :)

      Elimina
  4. Molto interessante. Conosci Manu Larcenet?

    RispondiElimina
  5. A "272" pagine sono caduto dalla sedia! Troppe, anche se ne parli bene, con uno stile troppo nero, un genere che mi affatica la lettura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è da dire che molte pagine sono solo disegnate..io l'ho letto in due sere ad esempio

      Elimina