lunedì 20 agosto 2018

Geekoni Film Festival: Wargames - Giochi di guerra

Come saprete, per l'estate noi della Geek League abbiamo deciso di allestire una rassegna cinematografica un po' particolare, ispirata al Giffoni Film Festival ma con tutto il nostro tocco nerd e geek. Quindi oggi tocca al mia alter-ego della Geek League Old Skull che ci parlerà di un cult del 1983: Wargames!
LA TRAMA:
A Seattle (molto prima del fenomeno Grunge) vive un giovane appassionato d'informatica, di videogiochi e sopratutto aspirante hacker, infatti è già in grado ad esempio di cambiarsi i voti a scuola o prenotare dei biglietti aerei a sbafo. Comunque David Lightman, questo il suo nome, si è messo in testa di riuscire ad accedere alla Protovision, una compagnia di software che sta lanciando dei nuovi giochi. Ma nel suo tentativo entrerà in qualcosa di molto più grosso che gli farà quasi scatenare una guerra nucleare mondiale!

GLI ATTORI:
L'unico nome famoso del cast è Matthew Broderick, ancora attivo ai giorni nostri. Nei panni dell'amica c'è Ally Sheedy, protagonista anche dei cult Breakfast club e St. Elmo's Fire. Il dottor Stephen Falken è interpretato dal compianto attore inglese John Wood. La sua parte era stata pensata in origine per il grande John Lennon, ma la prematura scomparsa dell'ex-Beatles non lo ha reso possibile. Altri nomi degni di nota sono il baffuto Dabney Coleman che è il dottor John McKittrick e Barry Corbin che è il generale Jack Beringer, entrambi visti in una montagna di altri film. In parti minori ci sono James Tolkan, cioè il preside Strickland di Ritorno al futuro, e Michael Madsen, uno degli attori feticcio di Tarantino.

IL REGISTA:
Alla regia abbiamo un onesto mestierante, il britannico John Badham. Nella sua carriera comunque è riuscito a firmare almeno ben tre film cult: Wargames, La febbre del sabato sera e Corto Circuito!  Ora Badham si è riciclato come regista di episodi di serie tv. Ha collaborato ad esempio a Heroes, Supernatural, Criminal Minds...

IL COMPUTER:
Il computer usato da David è un IMSAI 8080, già uscito di produzione all'epoca del film. Le sue caratteristiche sono ovviamente molto limitate. Infatti aveva un processore a 2-3 Mhz e la Ram espandibile fino a ben 64KB. Poteva usare i floppy da 5 e 1/4 o da 8 pollici (che sono quelli enormi che si vedono nel film). Notare che l'IMSAI 8080 era molto simile al precedente ALTAIR 8800, rendendolo di fatto uno dei primi cloni non autorizzati della storia!


I SEQUEL:
Nel 2008 è uscito direttamente su DVD Wargames 2 Il codice della paura, che non ho mai visto e mi rifiuto di vedere. Si era vociferato più volte di un remake, ma non se n'è mai fatto nulla (per fortuna). La serie tv del 1983-1984 I ragazzi del computer è chiaramente ispirata a Wargames, c'è pure lo stesso computer IMSAI 8080!

CURIOSITA’ VARIE:
La tecnica che usa David per rintracciare il numero della Protovision è stata ribattezzata Wardialing in onore al film. Si dice che il presidente Reagan sia rimasto talmente colpito dalla pellicola da rendere ancora più stringenti le misure di sicurezza per l'accesso all'arsenale nucleare americano. Vero è che il NORAD, il centro di comando di difesa aero-spaziale degli Stati Uniti, non era così tecnologicamente avanzato come si vede nel film. Dopo la delusione dei tanti visitatori per la reale dotazione informatica, si decise di rimettere al passo il NORAD dotandolo di workstation molto più moderne.

L'EREDITA': 
Wargames fu uno dei primi film a far capire che l'informatica poteva essere a portata di tutti. Io stesso gli devo forse la mia passione per i computer. Ma l'eredità più grande che lascia e per cui resta ancora tremendamente attuale è la morale finale: la guerra nucleare è un gioco senza vincitori a cui non ha senso giocare!

Strano gioco. L'unica mossa vincente è non giocare. Che ne dice di una bella partita a scacchi?

Vi lascio con il cartellone del Geekoni Film Festival!


35 commenti:

  1. Mi sembra di averlo visto, però son passati tanti anni e non lo ricordo benissimo.
    Intanto, vorrei farti due considerazioni.
    La prima è che anche solo citando i floppy mo hai regalato un'emozione immensa.
    La seconda è più un dubbio..
    Chi ha stabilito la scaletta dei film?
    Perché, guarda caso, quel birbante di Riky ha scelto il mio preferito, e aspetterò con ansia il suo post.
    Buon inizio di settimana.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno ha scelto una data ed un film.. niente di complesso 😊

      Elimina
    2. Guarda che Riky ha già postato il 16 luglio e sono certo che tu hai anche commentato! Poi sono io il nonnetto...

      Elimina
    3. Claudia Turchiarulo 16 luglio 2018 07:51
      Finalmente un film che ho visto e che ricordo con piacere.
      Evviva!! Anche se, da te, mi aspettavo un post sui mondiali.
      E vabbè.
      Buon inizio di settimana all'insegna del relax. Un bacio.

      ahhaha ma sono già uscito :D

      Elimina
    4. Ahahah
      Che disastro!!! Che ci voleva a leggere le date? Ma no. Se no come faccio a fare una degna figura di cacca?!
      Perdonami Fabrizio per l'ennesimo casino, ma questi due non aspettano altro che un mio passo falso, per sentirsi uomini alpha. 😜😜

      Elimina
    5. Grazie. Sei molto caro.
      P.S. Aspetta che trovo la "pezza a colore" per azzittire Starsky & Hutch, ma tu non dirglielo...
      Svelato l'arcano!
      Il 16 luglio è l'anniversario dei miei. Avevo appena pubblicato un post molto emozionante, quando commentai quello di Riky, in un misto tra affetto ed inerzia.
      Ma col cuore colmo di emozione non ho memorizzato nulla.

      Che dici Fabrizio, me la sono cavata? 😂😂😈

      Elimina
    6. Come giustificazione può andare :D

      Elimina
    7. Però intanto oggi l'EmaRiky United supera in goleada l'Athletic Claudia, yuppiii

      Elimina
  2. L'ho rivisto qualche mese fa solo perché RedBavon lo aveva usato come copertina per la sua tag "il mio primo computer". Lo ricordavo poco ma mi è piaciuto tanto.
    Dovrei fare un post dedicato ma non per parlare del film ma di una citazione di questa pellicola in una serie TV. Probabilmente in autunno lo farò.
    Non sapevo nulla del sequel e concordo con te su tutto, soprattutto per il remake!
    Fortissima la curiosità sul NORAD 😃

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film è stra-citato, anche in Captain America: Winter Soldier lo citano :)

      Elimina
  3. Non ho mai visto Wargames. Ma ricordo di avere letto qualcosa su Topolino. Non però a tempi dell'uscita, ma successivamente.

    E' un vero e proprio cult!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora te lo devi sorbire anche te :D Scherzo, diciamo che fanno sorridere certe cose informatiche dell'epoca, ma ha un pathos che aumenta sempre di più col passare dei minuti

      Elimina
  4. Me lo ricordo poco perché non è mai stato tra i miei preferiti, ma almeno la scena del tris mi è rimasta. Non sapevo che al NORAD si fossero dotati di roba figa solo dopo il film... E solo per compiacere i visitatori, probabilmente, perché per esperienza posso dire che quegli schermi giganti servono per il 90% a impressionare gli investitori e nient'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Schermi giganti e grafica del genere al momento del film neappure esistevano, sono dovuti ricorrere a tutti degli escamotage scenici per ricrearli!

      Elimina
  5. Lo adoro, è uno dei film che ci ha fatti diventare tutti fanatici di computer, bellissimo post non poteva mancare questo titolo nella rassegna della Geek League! ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo che all'epoca volevo anch'io un computer!!! E rompevo la balle a mio papà ogni giorno! Poi arrivò il Commodore 16, rimasi leggerissimamente deluso rispetto alle aspettative :D

      Elimina
  6. Ma dai che figata questa cosa dei film! La scopro solo ora, figo! Tra l'altro avete parlato di scuola di mostri un film che adoro ed a cui sono molto affezionato 🤘 bella questa lega dei blogger bravi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora vai a ripescarti gli altri post! Grazie a nome di tutti!!! 🙏

      Elimina
  7. Mi rifiuto anch'io di vedere il sequel, anche perché questo seppur bello non è tra i miei preferiti ;)

    RispondiElimina
  8. Film non perfetto, perfettissimo per questa nostra rassegna. Lo adoro e lo rivedo sempre con un grande piacere, io nel frattempo a furia di guardare questo film sono diventato ingegnere informatico, quindi qualcosina l'ha data anche a me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, di questo parlavo a proposito della sua influenza

      Elimina
  9. A me è sempre piaciuto molto.
    Sebbene non lo rivedo dall'adolescenza.

    RispondiElimina
  10. Gran cult: l'ho visto per la prima volta qualche anno fa e non ha per niente perso il suo fascino! Una pellicola che, oltre che nutrirsi della passione per il mondo dell'informatica, la trasmette :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se è un'informatica primordiale, è vero..ti resta dentro la passione :)

      Elimina
    2. Primordiale, però il modo di intrufolarsi in certi sistemi tremendamente attuale! XD

      Elimina
  11. Devo ammettere di non averlo mai visto.

    RispondiElimina
  12. Ancora oggi ha un bel ritmo! Ha anticipato effettivamente alcune cose attuali. E se il periodo in cui ambientato sembrava ormai passato, ora grazie a Trump e Kim Jong-un... il modo in cui si rischia di far scoppiare una guerra nucleare è simile, anche se in quel caso più complesso, a quello di "Terminator"! Gran bella morale finale! Quella che dovrebbero avere un pò tutti i film per ragazzi e che oggi un pò manca.

    RispondiElimina
  13. Da ragazzino lo adoravo e mi piace pure oggi! Comunque, non avrei mai potuto risolvere la crisi, al posto del protagonista: a tris ci giocavo in modo così distratto da riuscire a perdere :P

    Con alcuni spunti in comune, un po' di anni fa (quasi dieci, ormai) è uscito un film d'animazione giapponese intitolato Summer Wars. Non è la stessa storia, ma diciamo che potrebbe essere un lontano discendente di Wargames :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, questo non lo conoscevo, ora vado subito a documentarmi :) grazie!

      Elimina