venerdì 26 giugno 2020

Gasp! Pedro Summer Edition 2020

Finalmente il ritorno degli eventi. Sono appena tornato dal Gasp, Gagliarde Autoproduzioni Sherwood Padova, che dopo l'annullamento del Festival Sherwood ha ben pensato di spostarsi, per l'edizione estiva, al centro sociale Pedro. Vediamo com'è andata!

L'evento si sta svolgendo fino alla mezzanotte al centro sociale Pedro di Padova, o per meglio dire nei suoi spazi esterni. Sono tornato al Pedro dopo diversi anni. Come già detto molte volte, è stato qui che ho incontrato la prima volta Zerocalcare quasi 10 anni fa!

Fra l'altro ho visto che c'è ancora lo splendido murales all'interno!

Vediamo qualche banchetto di quelli presenti. L'amico Nicola Stradiotto con quelli di "E' un brutto posto dove vivere"

Altro amico,  Mateus Vicente Del Maschio, ossia Metallorco

Metallorco e Alberto Talami, del duo Lise & Talami




 Firas Schiavon, Disegni Orribili per Davvero e Tatiana Furlan

Quelli di Pangolino Press 

Mattia Ferri di Stormi

Anita Zaramella

Stefano Zattera, di cui leggo le sue pubblicità ogni mese su Linus!

Memorial Paint. al lavoro 

Per finire una foto di gruppo: Stefano Zattera, Metallorco e Alberto Talami

Vediamo gli acquistoni della serata: provenienti dalla collezione di Talami, Iperurania di Francesco Guarnaccia e Un romantico a Milano di Sergio Gerasi. Poi quasi quasi mi sbattezzo di Lise & Talami, The Comic Zine 2 di DOPD, due cartoline di Tatiana Furlan, Inchiostro sprecato da Un brutto posto dove vivere e un po' di adesivi da Nicola Stradiotto.

16 commenti:

  1. Grande Fabrizio! Onnipresente!!! :)

    RispondiElimina
  2. Carina la ragazza di Pangolino :D (ah non lo hai recensito vero ancora?).
    Oh, che bello rivedere la normalità di una fiera di fumetti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pangolino Press è un collettivo di autori, da non confondersi con la recente rivista Pangolino che non centra nulla con loro :D

      Elimina
  3. Gran bella gente davvero, mi fa piacere sapere il Pedro così vivo. Hai fatto bene a prendere lo sbattezzo di Lise e Talami, quello sì è un gran fumetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era uno dei loro che mi mancava, fra l'altro mi ha raccontato un po' di retroscena su quel fumetto, più che altro tutti i tentativi di boicottaggio che sono stati perpetrati negli anni..e resta uno dei loro che ha venduto di più!

      Elimina
  4. Piccoli segnali di ritorno alla normalità, meno male! Ormai sei il vero araldo del fumetto indipendente veneto, a una di queste fiere dovrebbero invitarti come ospite d'onore ;-)

    RispondiElimina
  5. Avevo visto le foto!
    Dai, bello che ci sia questo graduale ritorno alla vita di sempre, anche per mostre e manifestazioni...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che non ritorni il maledetto virus! :)

      Elimina
  6. Ciao Buongiorno come stai? Sono brasiliano. Accetti uno seguendo il blog dell'altro? Possiamo essere amici (non c'è distanza per l'amicizia) e collaborare con i nostri blog. https://viagenspelobrasilerio.blogspot.com/?m=1

    RispondiElimina
  7. Bene che dopo i mercatini ripartano anche le fiere.

    RispondiElimina
  8. Sono contenta, a me piacciono i mercatini. Si possono trovare cose interessanti come dischi di una volta, libri e soprattutto fumetti di quella di una volta che non pubblicano più. Bello il ritorno alla vita normale o quasi. Grazie per il post e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era un piccolo festival di autoproduzioni fumettestiche..al mio solito mercatino comunque ci sarò domenica prossima! :)

      Elimina