giovedì 3 maggio 2018

Oltre il fiume - di Luca Vanzella e Paolo Gallina

 Ebbene si, 100 anni sono passati dalla fine della prima guerra mondiale. Stasera parliamo del tragico conflitto con questo libro che ho preso al Fumetti al Museo: Oltre il fiume di Luca Vanzella e Paolo Gallina!


Tutto nasce dal ritrovamento del diario della maestra Angelina Casagrande, che all'arrivo degli austriaci dopo Caporetto, mentre quasi tutti sfollavano, decise di rimanere "al di qua" del fiume Piave per continuare a esercitare la sua missione di insegnante. Il diario è stato ritrovato durante una ricerca storica di Lucia Da Re e Isabella Gianelloni, poi grazie agli autori dell'associazione "Fumetti in Treviso" e agli studenti delle scuole medie Brustolon di Conegliano è nato questo fumetto. Vi si racconta la storia di Angelina ma soprattutto dell'amicizia fra i due ragazzi Teresa e Giuseppe che sotto l'occupazione degli austriaci arriveranno a salvarsi la vita a vicenda. Per fortuna la storia, lo posso già anticipare, ha un bellissimo lieto fine. Ho apprezzato molto la sceneggiatura di Luca Vanzella e i disegni di Paolo Gallina, che qui si conferma come "la reincarnazione di Ferdinando Tacconi" (come mi disse una volta un altro fumettista). Fra l'altro gli autori provengono dalle stesse zone dove è ambientato il fumetto. Un'idea azzeccata è lasciare in tedesco i dialoghi degli occupanti, per immedesimarsi nello "straniamento" che dovevano avere gli italiani di fronte allo straniero, comunque alla fine dell'albo ci sono le traduzioni di ogni frase. Ho riletto la difficoltà di essere sotto occupazione che avevo sentito dai racconti dei nonni, seppur riferiti alla guerra successiva, ma si sa certe cose purtroppo sono cicliche.
Un libretto consigliato per non dimenticare quello che successe ormai più di cento anni fa.

Oltre il fiume - di Luca Vanzella e Paolo Gallina
pagine 64 - euro 10
Artestoria - Piazza Editore

6 commenti:

  1. Pensa che sto giocando proprio questi giorni ad un titolo PS3 sulla prima guerra mondiale, lunedì se ce la faccio lo recensisco.
    Sono sempre stato appassionato della seconda ma grazie a questo gioco sto riscoprendo la prima.
    Molto interessante come è nato il fumetto, dal diario e la scelta di lasciare i baloon dei tedeschi in tedesco, pensa che spesso mi capita coi comics e lì non le mettono le traduzioni a fine pagina, se proprio ci tieni sei tu a dover tradurre (mi era capitato proprio il tedesco in una delle prime storie di Lanterna Verde che leggevo in originale, quindi non solo tradurre l'inglese ma pure il tedesco).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che sia appunto voluto per il motivo che ho scritto, ti immedesimi meglio con loro

      Elimina
  2. Sono andato a leggermi del web degli approfondimenti sul diario di Angelina Casagrande. Verissimo, è un prodotto editoriale bellissimo, da fare leggere a tutti gli studenti per approfondire in modo non canonico la Prima Guerra Mondiale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissa’ che possa diffondersi per le scuole, e’ sicuramente meglio dei “pallosi” libri di storia!

      Elimina