martedì 25 dicembre 2018

Topolino 3291: Buon Natale!

Buon Natale a tutti! Stasera diamo un'occhiata veloce al Topolino completamente natalizio uscito mercoledì scorso. Ah ogni tanto infilerò qualche spoiler delle varie storie, vi ho avvisato!


Topolino e un eccezionale normale Natale - sceneggiatura di Tito Faraci, disegni di Lorenzo Pastrovicchio.
Topolino si ritrova nei panni di Babbo Natale mentre Babbo si trova a vivere una normale vita da topolinese, come è potuto succedere tutto ciò? Bellissima storia scritta dal buon Faraci e disegnata benissimo dal Pastro. Niente robot o mecha per lui questa volta, a parte un divertente piccolo robottino "conquistatore" che si vede per un attimo. Mi ha divertito molto anche il fatto che Pippo sia l'unico topolinese che capisce la situazione, anche se rimane il solito pippide. Inoltre regala vere perle di saggezza! Divertenti anche i regali richiesti da Paperone e dallo stesso Pippo.

Zio Paperone e i tesori del grande blu: Natale sotto i mari - sceneggiatura di Sisto nigro, disegni di Roberto Vian
Non conoscevo per nulla questo ciclo di storie dedicata all'esplorazione marina da parte di Paperone aiutato dal Capitan Pato (Pato significa anatra in brasiliano). Comunque questa volta niente recupero di tesori ma addirittura il recupero..della slitta di Babbo Natale, che per colpa di un elfo pasticcione si è inabissata in una profondissima fossa oceanica! Abbastanza divertente, bello vedere anche il pranzo di Natale di tutta la famiglia dei paperi alla fine, anche se ho notato che manca Gastone..

Gambadilegno e la sorpresa di Natale - sceneggiatura di Angelo Palmas, disegni di Giorgio Di Vita
Gamba si mette in testa di fare il classico colpo travestito da Babbo Natale con tanto di sacco. Una sarabanda di equivoci, con partecipazione anche di Manetta, Rock Sassi, Macchia Nera e alla fine Babbo Natale. Breve ma abbastanza incolore.

Gastone, i Bassotti e la lettera di Babbo Natale - Sceneggiatura di Riccardo Secchi, disegni di Valerio Held
Come si sa, Gastone ha già tutto quello che desidera dalla propria fortuna, cosa può desiderare ancora da Babbo Natale? Il barbuto panciuto gli farà dono di una lettera con cui potrà veramente chiedere ciò che desidera. Con l'aiuto involontario dei Bassotti capirà ciò che gli era sempre mancato. Istruttiva e quasi commovente.

Super Pippo e il Babbo Spaziale - sceneggiatura di Alessandro Sisti, disegni di Emanuele Baccinelli
Durante il suo giro attorno al mondo Babbo Natale misteriosamente scompare, Super Pippo per indagare arriverà fino ad un pianeta di alieni conquistatori di altri mondi. Ho trovato molto divertente l'incontro fra la fantascienza umoristica e Babbo Natale, non avevo mai pensato che ogni pianeta abitabile potesse avere un suo Babbo, rigorosamente abitante al Polo Nord!
Nel prossimo numero (che uscirà domani in teoria ma è anche festivo..) ci sarà Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen interpretato dai paperi!

11 commenti:

  1. Letto questa mattina la prima storia, non leggo il tuo post per evitare l'effetto sorpesa delle altre che mi voglio gustare in questi giorni ... ancora buone feste!

    RispondiElimina
  2. La prima storia è bellissima e l'essenza è ciò che hai colto:
    il più strambo, Pippo, è l'unico ad accorgersi della verità e dà una lezione di saggezza allo stesso Babbo Natale.
    Disegnata benissimo quseta storia, la vignetta top è quella di Topolino che apre la finestra e si trova la neve, con l'orso che lo saluta!
    Nel complesso è un buon numero natalizio...
    per il prossimo devo aspettare giovedì, oggi l'edicola è chiusa :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ha divertito quella col robottino, comunque la storia è ricca di elementi divertenti..l'orso poi ritorna ciclicamente nelle vignette.. è vero tocca aspettare domani :)

      Elimina
  3. Finito oggi, e devo dire ha mantenuto le attese. Tutti di buon livello, con lo spirito natalizio presente, ma anche trovate che hanno del surreale come Topolino nei panni di Babbo Natale, per quello scambio nato in alto, grazie alla sua richiesta. Ricorda certe cose del vecchio Dylan Dog. ma tutti hanno quello spirito magico. Oggi ho visto che Topolino aveva in regalo francobolli in metallo da collezione, e allora, anche se mi tentava la storia ispirata da "Orgoglio e pregiudizio" mi sono preso una pubblicazione che si chiama Paperino, con paperino sulla neve e un buon 2019 che ho preso perché sia benaugurante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potevi prenderlo comunque Topolino senza aggiunta come ho fatto io, ma so che a volte si fa fatica a trovarlo quello "liscio"..orgoglio e pregiudizio mi è piaciuto, sarà suddiviso in tre parti, ne parlerò martedì!

      Elimina
    2. Proverò a vedere in giro ... mi puoi scrivere una mail? Per un progetto musica e fumetti. Non trovo la tua, la mia nel mio profilo. Grazie.

      Elimina
    3. Ti ho scritto! Comunque la mia mail è f.perale@tin.it

      Elimina
  4. Sinceramente a me le storie del ciclo "Zio Paperone e i tesori del grande blu" non fanno impazzire, certo sono leggibili e a tratti godibili, ma personalmente mi danno sempre una sensazione di qualcosa di indefinibile che manca... bah sarà che ci ragiono un pò troppo:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io devo aver letto solo questa.. mi è parsa solo una discreta storia avventurosa, tutto qua :)

      Elimina
  5. Si chiama Pato, significa anatra, è un gallo secondo Paperpedia e ha il becco di un dodo. Certo che ne crea di confusione.
    Io l'ho conosciuto nel 2017, storie carine d'avventura ma troppo sottomarine per i miei gusti...

    RispondiElimina