martedì 5 febbraio 2019

Topolino 3297: Il conte di Anathram

Il Topolino della settimana ha la copertina dedicata alla parodia (o omaggio) della serie britannica pluripremiata Downton Abbey!


Il conte di Anatrham - Sceneggiatura di Marco Bosco, disegni di Nico Picone
Ed eccola la parodia, che ci accompagnerà per 5 settimane. La storia ricalca abbastanza quello della serie tv, con lo sconosciuto e "borghese" erede del patrimonio che si trova catapultato in un mondo a lui ignoto, erede in questo caso interpretato da Paperino. Paperone ovviamente interpreta il conte del titolo, e poi via via ci sono tutti gli altri protagonisti paperi. Si annunciano molti segreti e molti intrighi, qualcosa si è già intravvisto in questo primo episodio.

Topolino nel mirino - Sceneggiatura di Alessandro Sisti, disegni di Marco Palazzi
Topolino si trova suo malgrado testimone di un crimine, e quindi viene messo sotto protezione! Una situazione abbastanza inedita per lui. Avvincente, come divertente la S.P.L.A.T., una specie di SWAT di Topolinia, con a capo un capitano alto come..Topolino!

Brigitta e la deposito performance - Sceneggiatura di Roberto Gagnor, disegni di Renata Castellani.
Per la serie sulla storia dell'arte, questa settimana tocca alla "performance art", quella di Marina Abramovic (che compare in versione paperesca), cioè l'arte come performance provocatoria. Non è un genere artistico che amo particolarmente, ma qui almeno viene messo alla berlina con delle performance una più ridicola dell'altra. In tutto questo interviene anche Amelia, che vuole prendere finalmente dalla teca la prima tessera del reddito di cittadinanza il decino di Paperone!

Wizards of Mickey Gamba - Sceneggiatura di Gabriele Panini, disegni di Francesco D'Ippolito
Sorta di breve e divertente spinoff dei Wizards of Mickey, col Gamba che tenta un colpo aiutato da un menestrello pasticcione!

Consegne Paperino e Paperoga: Il piano per l'ultimo piano - Sceneggiatura di Pietro B. Zemelo, disegni di Maurizio Amendola
La coppia di cugini deve consegnare un pesantissimo piano all'ultimo piano. Molto divertente, mi ha ricordato quel vecchio sketch con Stanlio & Ollio.

Paperino e lo spirito del collezionista - Sceneggiatura e disegni di Enrico Faccini
E il Topolino si chiude con un'altra esilarante storia. Paperino vuole completare la collezione di certe bislacche dispense, e per far ciò è costretto a giocare a minigolf con un odioso e antipaticissimo tizio. La sfida fra i due mi ha ricordato molto la mitica sfida di Biliardo di Fantozzi!

Al 38° coglionazzo e a 49 a 2 di punteggio, Fantozzi incontrò di nuovo lo sguardo di sua moglie!
Domani in edicola nuovo numero con copertina piratesca!

10 commenti:

  1. Questo quasi quasi è da prendere! Specie per la parodia del celebre serial inglese!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono cinque parti appunto, hanno fatto quasi un telefilm anche loro :D

      Elimina
  2. 5 parti per una parodia, che palle!
    Brigitta e Gamba, che palle bis
    Forte quella col piano che ricorda Stanlio & Ollio e quella col biliardo che ricorda Fantozzi 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un numero particolare umoristico questo :) Anche quella di Brigitta fa molto sorridere!

      Elimina
  3. Mi piacciono le storie in costume, magari potrei aspettare se dovessero ristampare la storia in un unico albo. Nel frattempo mi sono segnato il numero da cui parte.
    Thanks!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente la ristamperanno, data la durata della saga :)

      Elimina
  4. Non mi ha entusiasmato ma questo numero, ma tutto sommato è una buona lettura.
    La storia di Topolino è la migliore, quella di Faccini fa ridere (disegni sempre fantastici), ma secondo me l'hanno un po' allungata XD.
    Wizards of Gamba lasciamo perdere, anche se comunque è una breve.

    ps la prima storia di Topolino nuovo è una bomba atomica, malinconicamente bellissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi lo prendo il Topolino nuovo :D La storia di Faccini l'ho trovata divertente e cattivella come quelle di una volta

      Elimina
  5. Non ho visto Downton Abbey, probabilmente non capirei le citazioni, ma niente di così difficile potrà mai essere leggerlo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si capisce tutto benissimo lo stesso..anche perché da quello che ho capito è ispirato anche ad altre opere

      Elimina