mercoledì 27 gennaio 2021

Topolino 3401: Topolino nella terra dei meriteri

 


Appuntamento settimanale con il Topolino uscito giusto oggi. In copertina il topo che ammira la savana!

Ma prima gli articoli del settimanale. Un bel servizio su alcuni artisti che, in Svezia, realizzano delle piccole installazioni a misura di...topo! Poi, a proposito della saga dei tre nipotini "rimpiccioliti" un bell'articolo sugli onischi, piccoli crostacei che vivono nei nostri giardini. Per lo sport uno sguardo ai calciatori che si stanno sfidando per il titolo di capocannoniere.

Topolino nella terra dei meriteri - Sceneggiatura e disegni di Giuseppe Zironi
Ritornano quindi i reportage da tutta la Terra di Topolino giramondo. I meriteri sono una specie di protoelefanti, in teoria estinti. Il topo, durante una sua escursione nella savana, sarà testimone di un'avvistamento di una famigliola di questi strani animali. Ma qualcuno li vorrà strappare alla natura per tenerli solo per sè... Una bella storia con anche un bell'insegnamento sul rispetto della natura.

Fantomius La fine e l'inizio episodio 3: Distopia - Sceneggiatura e disegni di Marco Gervasio
Il ladro gentiluomo è riuscito a ritornare dal futuro verso il suo passato..ma è arrivato troppo tardi. E' passato infatti un anno dalla sua "scomparsa" e Cuordipetra Famedoro, che si è preso il merito per la sua sparizione, è così diventato sindaco di Paperopoli! Fantomius deve allearsi con vecchi amici, e anche con vecchi avversari, per cercare di ristabilire l'ordine delle cose. Fa piacere vedere che su Topolino siano riusciti a fare una trama partendo da una "distopia", cioè il contrario dell'utopia, che è una premessa fantascientifica sempre molto affascinante.

Qui, Qui, Qua in: Viaggio nel micromondo - secondo episodio - Sceneggiatura di Sergio Cabella, disegni di Giampaolo Soldati
I nipotini si trovano ancora, rimpiccioliti, nel giardino di Archimede. Qui conosceranno altri simpatici insetti che, come l'altra volta, si basano su specie realmente esistenti. Intanto Archimede con Paperone e Paperino sono sempre alla loro ricerca, provandoci con delle diavolerie inventate dall'inventore. E per la serie paroloni che vengono citati su Topolino, Paperino se ne esce con un "sesquipedale"!

Paperoga e la micro-focalizzazione - sceneggiatura di Pietro B. Zemelo, disegni di Valerio Held
Paperoga si offre di svolgere un grosso lavoro per Paperone, e per farlo vuole applicare la tecnica del titolo, cioè focalizzarsi su una piccola cosa alla volta. Solo che così perderà ben presto il suo obbiettivo. Notare che in una divertente vignetta si scopre che il nipote preferito dal riccastro, per qualche strano motivo, è Quo!  

Storia papera: Il barocco - Sceneggiatura di Augusto Macchetto, disegni di Emilio Urbano
Per la storia papera siamo arrivati al barocco, come si può intuire anche da due improbabili Paperoga e Pico parrucconi :) In particolare ci si concentra sul Re Sole, qui interpretato ovviamente da Paperone, che è invidioso della "stanza delle meraviglia" del duca De La Rochelle, ovviamente Rockerduck. Il sovrano capirà quale sia la "meraviglia" che conta veramente nella vita. 
Allegato con la rivista è possibile acquistare lo speciale con le storie ispirate alla lirica, mi sa che se lo trovo in edicola lo prendo...

2 commenti:

  1. Complimenti a Gervasio...una delle migliori storie di Fantomius!

    RispondiElimina