mercoledì 17 gennaio 2018

Liberati dal male - Autori vari

Dalla prima edizione del Gasp! (a proposito il 4 febbraio si terrà la seconda edizione) ho portato a casa diverse opere interessanti. Una di queste, che ho letto nei giorni scorsi, è la raccolta di storie a fumetti ad opera di McGuffin Comics, dal titolo di Liberati dal male, con il tema comune e "allegro" del suicidio! Vediamo le storie nel dettaglio..


McGuffin Comics è un'autoproduzione fondata da Mattia Ferri e Mattia Boglioni, ed è nata per creare "buoni fumetti", come scrivono loro stessi sul sito. Lo scopo è creare delle raccolte con un tema comune, da cui il "McGuffin", per chi si ricorda il buon vecchio Hitchcock. In questo volume si parla di suicidi, comunque non sono solo storie drammatiche, anzi. La prima storia è Passeggiata sulla tangenziale, sceneggiatura di Mattia Boglioni e disegni di Martina Bonanni. Fin dove ti può portare un'ossessione?

Inferno Quotidiano, la sceneggiatura è di Mattia Ferri e i disegni di Elettroteppa. Storia muta ma comunque tremenda nella sua semplicità.

Malgrado la prima vignetta, Whiskey fucile e sigarette è forse la storia più dissacrante. Un tizio vuole uccidersi ma delle continue interruzioni lo faranno desistere. Sceneggiatura di Mattia Boglioni e disegni di Matteo De Santis.

Non è successo niente, sceneggiatura di Mattia Ferri e disegni di Giacomo Traini. Forse la storia più ermetica e con i disegni più suggestivi. Un tizio dopo aver fatto una cosa tremenda "non sentirà nulla"..

Infine L'ultimo di tanti giorni, gli ultimi folli pensieri che balenano per la mente ad uno che sta per compiere l'insano gesto..Sceneggiatura di Mattia Boglioni e disegni di Fra Bzz.
Prima di ogni storia c'è una citazione di un personaggio famoso sul tema.
Un interessantissimo volume a fumetti su un tema scabroso, nell'introduzione Mattia Boglioni afferma che il suicida non è un vigliacco che scappa alla vita ma uno che compie il più coraggioso dei gesti..

Liberati dal male - Autori vari
pagine 64 - euro 5
McGuffin Comics https://mcguffincomics.wordpress.com/


10 commenti:

  1. Una bella raccolta che sa tanto di storie Vertigo anni '90... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, questo riferimento non lo ricordavo! :)

      Elimina
  2. Bello il formato con tutte queste storie tetri ed auto conclusive, ottimo consiglio grazie ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te! :) McGuffin Comics è un progetto interessante, confido magari in temi più allegri in futuro :D

      Elimina
  3. I casi sono due: o hai fiuto e becchi sempre cose interessanti, oppure le rendi interessanti con queste tue recensioni. Il suicidio è un tema 'tabù', ma presente in alcune canzoni che amo: di De Andrè, ma c'è anche una bellissima vecchia canzone di Roberto Vecchioni, 'Tommy' (una storia vera!).


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che tendo a spendere soldi su progetti che reputo interessanti :D Si, è un tema tabù, hanno avuto coraggio a fare una raccolta con storie con questo tema comune!

      Elimina
  4. Bellissimo e molto interessante.
    A proposito di suicido, leggi "Accadde domani" della seria Dylan Dog.
    A me era piaciuto tantissimo.
    Un saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si la ricordo! Bellissima e tremenda storia!

      Elimina
  5. Amen (riferito al titolo).
    Se riesco a scroccarlo lo leggo, i soldi purtroppo son pochi (quanto costa?). Nonostante il tema non mi attiri sembra un buon prodotto.
    Non concordo sull'ultima frase in cui riporti il pensiero di Boglioni, per me non è né vigliacco e né coraggioso, proprio oggi mi sono imbattuto in una citazione di Tiffanie DeBartolo, più in linea col mio pensiero:
    – Ma davvero vuole morire?
    – Nessuno si suicida perché vuole morire.
    – E allora perché lo fa?
    – Perché vuole fermare il dolore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ricordo male 5 euro.. forse la citazione che hai colto tu è ancora pià centrata!

      Elimina