mercoledì 18 aprile 2018

Vita da commessa - di Laura Tanfani (2017)

Questa sera parlerò di un libro che ho "rubato" a mia moglie che l'aveva comprato per sè ma che poi è andata a finire che ho letto anch'io: Vita da commessa di Laura Tanfani!





L'autrice lavora realmente come commessa in un negozio di abbigliamento dal 2012. Da questa esperienza è nato un blog con tutti gli aneddoti che possono scaturire dal suo contatto con il pubblico, e dal blog a questo primo libro il passaggio è stato automatico.
Laura utilizza diversi linguaggi in questa sua opera prima, quindi abbiamo le classiche vignette, poi delle pagine "miste" di testo con disegni o anche delle pagine solamente scritte. Inutile dire che tutte le esperienze reali di Laura sono da morire dal ridere. E chi come me ha avuto a che fare con il pubblico (seppure io solo telefonicamente) può rivedersi in certe situazioni. Geniali e utili le pagine riservate alle altre commesse con vari tipi di esercizi anti-stress, ma il libro non è solo per altre commesse, io da buon maschietto l'ho finito volentieri ridendo con i tanti aneddoti descritti.
In queste settimane è arrivato in libreria anche il secondo volume che spero di prendere presto.
Se volete seguire Laura Tanfani, il suo blog è http://www.vitadacommessa.it/

Vita da commessa - di Laura Tanfani
pagine 128 - euro 15
BeccoGiallo

16 commenti:

  1. Beh, lo spunto di partenza lascia già intuire la giusta carica di ironia: chissà quante richieste assurde ha sentito l'autrice di questo fumetto!

    RispondiElimina
  2. Pensa te, io seguo già un blog di una ragazza delle mie parti che fa la commessa e il blog si chiama così :D

    RispondiElimina
  3. Ce l'ho anche io, è troppo divertente!
    E guarda che ha dei sequel :-)

    RispondiElimina
  4. Di sicuro chi fa il commesso in qualsiasi negozio o lo sportellista, ha una fonte inesauribile di idee, ne vedono di tutti i colori, divertenti o meno ma soprattutto assurde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha fatto successo recentemente anche una ragazza che lavora come addetta agli imbarchi all'aeroporto, cercala su twitter o su gli altri social :)

      Elimina
  5. L'ho visto in libreria, non mi è sembrato affatto male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! E' dell'anno scorso ma lo vedo ancora presente in libreria

      Elimina
  6. Credo di averne intravisto delle vignette su Instagram.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puo' essere, è un altro fenomeno "da social"

      Elimina
  7. Bello come un lavoro e un blog possano divenire altro. Presto lo farò pure io :D

    Moz-

    RispondiElimina
  8. Figata, corro a leggere il suo blog!
    Penso che questi blog a fumetti "quotidiani" siano una cosa fin troppo bistrattata, sono veramente belli :D

    RispondiElimina