lunedì 5 novembre 2018

Dampyr Speciale 14: Le bestie del mondo di sotto - di Giovanni Di Gregorio e Andrea Del Campo

Quest'anno per il consueto appuntamento con lo speciale, la squadra del Dampyr si recherà in Bolivia!

Una leggenda degli Inca prevede che sotto al nostro mondo ne esista un altro (chiamato "Uku Pacha") in cui vivono creature mostruose (i cosiddetti "Khuru") da cui il titolo di questo speciale. I nostri eroi vengono chiamati in azione da una visione avuta da uno sciamano, dovranno indagare su chi ha preso il controllo della Bolivia dopo la dipartita del precedente Maestro della notte. Ma si ritroveranno contro qualcosa di inaspettato.. Non aggiungo altro perché è una trama con diversi colpi di scena e quindi il rischio spoiler è elevato!
Sono sempre molto apprezzabili gli approfondimenti sulla terra dove si svolge la vicenda. Partendo dalla pianta di coca, cioè di come si sia trasformata la sua coltivazione e il suo uso nel corso dei secoli, alla storia degli afroboliviani (che proprio ignoravo), ai vari cenni sulle varie divinità adorate dagli antichi popoli boliviani.
Sembra che l'idea per l'albo, come spiega il curatore della serie Boselli, sia venuta allo sceneggiatore Giovanni Di Gregorio (che ho già apprezzato su Creepy Past) in uno dei suoi tanti viaggi all'estero. Più precisamente nell'occasione si trovava in Bolivia dove è venuto a conoscenza della leggenda dei Khuru. Parlando invece dei disegni, sono del bravo Andrea Del Campo.

Dampyr Speciale 14: Le bestie del mondo di sotto - di Giovanni Di Gregorio e Andrea Del Campo
pagine 164 - euro 5.80
Sergio Bonelli Editore

4 commenti:

  1. Ecco, ora sono curioso di sapere a cosa mai potesse servire la pianta di coca prima dell'uso che tutti conosciamo!
    Comunque il bello di questo fumetto è che si viaggia molto (come accadeva col mio Jonathan Steele).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I sacerdoti la usavano per allargare la percezione sensoriale, similarmente ad altre culture in giro per il mondo..poi venne usata per far sentire meno la fatica agli schiavi..e poi finì come sappiamo :)

      Elimina
  2. Hai capito i sacerdoti...
    "Allargare la percezione sensoriale"...
    Ci vedevano lungo, eh? Magari un po' offuscato, ma lungo. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che l'uso poi è stato un po'..travisato

      Elimina