lunedì 5 febbraio 2018

Geek League: Commodore 16, il mio totem geek

Oggi va in onda il primo post ufficiale condiviso della Geek League. Parleremo del nostro "totem geek", cioè l'oggetto, canzone, fumetto o altro che più rappresenta il nostro essere geek. Io ho scelto di tornare alle origini, al computer che mi ha fatto diventare un geek, il COMMODORE 16!

Sarà stato il 1984 o 1985. Dopo aver visto War Games e la serie tv "I ragazzi del computer" IL COMPUTER era entrato nei miei desideri primari. Scassavo le palle a mio padre ogni giorno per averne uno, mi immaginavo di avere per le mani un elaboratore enorme, potente, che potesse rispondere ad ogni mia domanda e mi connettesse con il mondo. Arrivò il Commodore 16.

Il Commodore 16 è venuto dopo il fortunatissimo Commodore 64, presentava un Basic sicuramente migliore, ma la cappella che fecero alla Commodore è stata quella di dotarlo di poca memoria RAM e di capacità sonore non all'altezza. In verità della stessa linea ci fu anche il Plus 4, con molta più RAM, ma i giochi vennero prodotti soprattutto per lo sfigato C16 piuttosto che per il più costoso Plus 4. In soldoni mi regalarono un computer già morto in partenza.
Ma con questo computer mossi i primi passi dell'informatica, feci i miei primi programmi in BASIC, fu uno dei primi della mia classe delle elementari ad avere un computer, quindi gli sono affezionato e lo sarò per sempre! Tanto è vero che qualche anno fa sono riuscito a recuperarne uno per caricare ogni tanto i vecchi giochi con il famigerato registratore a cassette. Ogni volta era un terno al lotto, eri sempre in dubbio se il gioco si sarebbe caricato o no..
A ogni modo, ti voglio bene COMMODORE 16!

Scoprite tutti gli altri Totem della GEEK LEAGUE!

Il Bazar di Riky: gli Exogini
Omniverso: L'Uomo Ragno #102
Storie da Birreria: il Tablet
La Bara Volante: il Maestro Yoda
La Cupa Voliera del Conte Gracula: la Carta Stampata
The Reign of Ema: joypad del Sega Master System
Moz O'Clock: lo Slime
Fede Stories: Game Boy Advance 
Gameocracy: Dragon Ball Final Bout
Pietro Saba World: il Personal Computer
La Firma Cangiante: l'albo Marvel 2 (Labor Comics)
Orso Chiacchierone: l'Unico Anello
Gioco Magazzino: il Furby
Il blog di Delux: l'action figure di Spider-Man
Il Cumbrugliume: Summer Games
 

38 commenti:

  1. Ecco io avevo il Commodore 64! Quello colore chiaro con i tastoni marroni :D. Questo è un super totem geek!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eri più fortunato tu! :) Comunque si!

      Elimina
  2. Caspita, questo è un vero pezzo di storia :D
    Tienilo stretto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già :D Non vi ho ammorbato poi con tutto il software che ho..

      Elimina
  3. Questo pezzo di storia mi manca completamente!

    RispondiElimina
  4. Qui alzo le mani, giusto per applaudire però davvero un classico, un pezzo di storia informatica, gran totem! ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Devo ancora finire il giro dei vostri totem :D

      Elimina
  5. Che dire? grande classico, a cui però non ho mai messo mani ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti rimediare..ma anche no! :)

      Elimina
  6. Il bello dei primissimi computer era questo: avevamo la concezione dei pc derivante dai film dell'epoca, sembrava dovessero farti diventare cibernetico.
    Immagina un computer di oggi nel 1985, era quello che pensavamo dovesse essere!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! :) Ora siamo arrivato a quello che ci aspettavamo dai computer negli anni '80! Perfino uno smartphone è arrivato a quel livello tecnologico

      Elimina
  7. Io a casa di un amico giocavo sicuramente con le cassette, ma non saprei dirti con quale computer... magari era questo? Boh, ma mi hai fatto ricordare dei bei momenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La maggior parte avevano il Commodore 64, sarà stato quello, il resto aveva tutti gli altri computer, fra cui il C16..

      Elimina
    2. Io ho avuto un Atari, lo Xe System, anche quello a cassette. Credo lo avremo avuto in dodici in tutta Italia, l'ho preso che era già un prodotto morto (ho aspettato due anni, per il registratore con un po' di giochi, non si trovava da nessuna parte).

      Elimina
    3. Si lo ricordo :) Lo vedo ogni tanto alle mostre di retrocomputing! Purtroppo (o per fortuna) qui tempi erano frammentari, c'erano tanti che avevano il C64, poi chi il C16, chi un MSX compatibile, chi lo Spectrum, chi l'Atari, eccetera eccetera..

      Elimina
  8. Mitico Commodore. ^^
    Quanti ricordi....:)

    RispondiElimina
  9. Quanto avrei voluto il Commodore, intorno ai 9/10 anni: mio cuggino mio cuggino lo aveva, con sei miliardi di cassette e ogni genere di gioco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma magari aveva il C64, era già diverso :) I miei cuggini ad un certo punto ebbero l'Amiga 500, e io ero fermo al C16!!

      Elimina
  10. Grande!
    L'unico Computer di casa Commodore che non ho mai avuto in quanto partimmo direttamente dal Vic 20 prima e dal 64/128 poi. :-)

    RispondiElimina
  11. Devo ammettere che, in qualche strano modo, pensare adesso al Commodore 16 è fantascienza al contrario: mai visto uno dal vivo ma per me una leggenda intramontabile tramandata negli anni. Una creatura mitologica, insomma :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che ho pure un Plus 4, e conosco gente che ha il rarissimo Commodore 116!

      Elimina
  12. Anche io ero della squadra del 64! Il 16 era in possesso solo di un amico sfigato :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era sfigato l'amico, non il Commodore ;)

      Elimina
    2. Erano sfigati chi aveva il C16, lo so! :D

      Elimina
  13. Io sono certo di aver giocato al 64 ma ho il dubbio su questo, molti anni dopo (erano già gli anni 90) a casa di un compagno di classe, giocai ad una console antica che, se la memoria non mi inganna, al posto delle cartucce aveva le musicassette ma la cosa non ha senso.
    Di sicuro non ho mai visto un Commodore come un personal computer, forse un Amiga sì.

    Comunque gran bel totem! Io ho preferito solo il controller perché col filo posso strozzarci i nemici. Anche se il SMS può essere usato come arma contundente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti dico se ti tirano addosso il C16 :D Qui da noi invece le console non ce le aveva nessuno, io avevo il C16, un mio vicino il Vic20, un altro vicino un Atari, in classe mia che ricordi nessun altro aveva un computer tranne me!

      Elimina
  14. Spettacolo, che bello rivedere quelle immagini, io iniziai con il 64.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si come tanti :) io sono stato molto + sfigato appunto.. :D

      Elimina
  15. Come dicevo da Michele ero troppo piccino per il Commodore :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, si parla dei tempi di Cavour e Garibaldi qua :D

      Elimina
  16. Che bel pezzo di retroconsole!
    Anche io la possiedo una purtroppo era già difettosa all'epoca... Ora non fune più e la utilizzo come soprammobile.

    RispondiElimina