lunedì 12 febbraio 2018

Girobatòl - di Massimo Mantovani

Stasera inizio a parlare dei fumetti presi al GASP vol. 2 con Girobatòl, autoproduzione di Massimo Mantovani. Massimo ha avuto la brillante idea di usare un personaggio dimenticato di Salgari, Girobatòl o meglio Giro-Batol appunto, che in origine è uno dei tigrotti di Sandokan. La storia rappresenta un ipotetico numero 0, dove Girobatòl rappresenta il "MacGuffin", cioè il pretesto per lo svolgersi dell'azione, visto che in molti lo stanno cercando e nessuno sa dove sia.. in particolare sulle sue tracce c'è la misteriosa Jolanda (quella che è rappresentata a bordo dell'aereo in copertina) e il giovane Melibeo.  Una storia molto promettente che stimola curiosità di vedere come prosegue la vicenda!
Il fumetto è disponibile anche online all'indirizzo www.webcomics.it/girobatol. Nei prossimi giorni recensirò un altro fumetto di Massimo e venerdì pubblicherò la chiaccherata che abbiamo avuto al GASP!
Girobatòl - di Massimo Mantovani
pagine 20 - euro 2
autoproduzione (email dell'autore massimo_mantovani@libero.it)

13 commenti:

  1. Ma infatti il nome del personaggio non mi era nuovo! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Ma dove è ambientata questa storia (sia luogo che epoca storica)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che ho capito, potrebbe essere ambientata 50 anni fa come oggi, non da molti punti di riferimento, è una storia "senza tempo"

      Elimina
  3. Ammazza che bei disegni, un misto tra italiano e manga d'autore.
    Il nome del tigrotto te lo ricordavi o te lo ha suggerito qualcuno? Io non ricordo il nome di nessuno a parte il protagonista.

    RispondiElimina
  4. Disegni bellissimi... una mano straordinaria direi. Un salutone a te.

    RispondiElimina
  5. Grazie! Condivido subito su facebook

    RispondiElimina