lunedì 12 febbraio 2018

Girobatòl - di Massimo Mantovani

Stasera inizio a parlare dei fumetti presi al GASP vol. 2 con Girobatòl, autoproduzione di Massimo Mantovani. Massimo ha avuto la brillante idea di usare un personaggio dimenticato di Salgari, Girobatòl o meglio Giro-Batol appunto, che in origine è uno dei tigrotti di Sandokan. La storia rappresenta un ipotetico numero 0, dove Girobatòl è il "MacGuffin", cioè il pretesto per lo svolgersi dell'azione, visto che in molti lo stanno cercando e nessuno sa dove sia.. in particolare sulle sue tracce c'è la misteriosa Jolanda (quella che è raffigurata a bordo dell'aereo in copertina) e il giovane Melibeo.  Una storia molto promettente che stimola la curiosità di vedere come proseguirà la vicenda!
Il fumetto è disponibile anche online all'indirizzo www.webcomics.it/girobatol. Nei prossimi giorni recensirò un altro fumetto di Massimo e venerdì pubblicherò la chiaccherata che abbiamo avuto al GASP!
Girobatòl - di Massimo Mantovani
pagine 20 - euro 2
autoproduzione (email dell'autore massimo_mantovani@libero.it)

13 commenti:

  1. Ma infatti il nome del personaggio non mi era nuovo! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Ma dove è ambientata questa storia (sia luogo che epoca storica)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che ho capito, potrebbe essere ambientata 50 anni fa come oggi, non da molti punti di riferimento, è una storia "senza tempo"

      Elimina
  3. Ammazza che bei disegni, un misto tra italiano e manga d'autore.
    Il nome del tigrotto te lo ricordavi o te lo ha suggerito qualcuno? Io non ricordo il nome di nessuno a parte il protagonista.

    RispondiElimina
  4. Disegni bellissimi... una mano straordinaria direi. Un salutone a te.

    RispondiElimina
  5. Grazie! Condivido subito su facebook

    RispondiElimina