venerdì 16 febbraio 2018

Le nerd-interviste: 53) Massimo Mantovani

Come promesso, stasera altra intervista fatta al Gasp vol. 2 con l'autore di Girobatòl e Vicky Curvetta, Massimo Mantovani!


Premessa, l'intervista verso la fine è diventata una chiaccherata su Il Giornalino che ho cercato di riassumere ma che in verità è stata molto più lunga!

- Ciao Massimo, parlami dei tuoi due lavori che presenti al GASP!Allora, questo che ti sto dedicando adesso è Girobatòl, è un personaggio di Salgari praticamente misconosciuto, che io ho fatto diventare un personaggio che è tipo un eroe dei poveri però invece di combattere in Brasile, nei Caraibi, con i Cangaiceros di cui ha le sembianze, combatte nella bassa padana! E quindi c’è questo personaggio qua e devono trovarlo. Questo sarebbe una specie di numero 0, per cui potrebbe continuare, vedremo!

- Quindi i diritti di sfruttamento del personaggio ormai sono liberi!

Beh Salgari mi pare che non abbia più diritti dai, mi pare sia passato abbastanza tempo! Però sai che ho controllato?

- Di recente ho visto che hanno pubblicato un volume su Sandokan..

Sandokan è ciclico, è una di quelle cose che ogni tanto ritorna!

- Però in effetti questo personaggio non l’avevo mai sentito!

Si, è un micro-personaggio!

- Hai recuperato un eroe italiano, anzi made in Italy! Invece Vicky Curvetta?
Intanto tutti e due i fumetti li ho fatto interamente io..

- Quindi autore unico..


Autore unico, salvo i colori di copertina che li ha fatti Alice Bulgarelli, che è molto brava. Vicky Curvetta è un personaggio molto morbidoso e simpaticoso che ho inventato io, e ci ho fatto un fumetto che è di magia ma anche di..boh, politica, mettiamola così, non so se si possa dire così!

- Vicky è una ragazza curvy, si dice così adesso!

In realtà si chiama così perché stavo facendo il corso d’inchiostrazione, e dovevo esercitarmi a fare delle curve da inchiostrare, e quindi questo era un personaggio pieno di curve, cioè proprio con anche i capelli tutte queste cose qua, per cui era fatto così, era nato per inchiostrare!

- I tuoi progetti futuri?

Con il mio compare Enzo (Vincenzo Turturro ndr) adesso stiamo progettando qualcosa, un fumetto che se tutto va bene si chiamerà Ogam, ed è un fantasy.

- E non puoi anticipare niente..

E’ ancora in uno stato pre-embrionale. E’ un fantasy, le protagoniste sono due bambine che vanno dentro questo mondo di Ogam. Dentro ci sono un po’ di cose prese da varie leggende celtiche o di altro tipo, storie sempre di magia!

- Quindi la magia è un tuo tema fisso.
Si, torna abbastanza un po’ dappertutto!

- Il primo fumetto che hai letto?

Io da piccolo leggevo il Giornalino, usciva un sacco di roba sul Giornalino!

- Ottima scelta!

Perché era mia mamma che mi dava queste robe qua, però c’erano sù delle robe della Madonna, tutte le illustrazioni erano sempre di Toppi…

- C’erano Cavazzano, Sclavi, Jacovitti..

C’era Matteoli, che è quello che faceva Pinky..

- E lo fa ancora mi sa!

E lo fa ancora! Ed un fumetto che è una figata, c’erano i coniglietti che si uccidevano..

- Ogni tanto mi sembra che lo censurassero..

Infatti, però è quello più divertente, perché è sempre più frizzante rispetto agli altri che paiono proprio degli angioletti, invece Pinky aveva sempre qualcosa..

- Io lo leggevo negli anni ’80 ma ci sono sempre stati fior d’autori!

Poi verso la fine, quando ero già grande, hanno fatto degli accordi con la Marvel, e c’erano i fumetti dei supereroi. C’era Spiderman disegnato da Checchetto! Checchetto si è fatto le ossa su Il Giornalino e dopo è andato alla Marvel!

- Sai che Checchetto mi ha detto che non poteva usare personaggi femminili su Spiderman?

Beh ma dopo hanno fatto anche i Fantastici 4 ad un certo punto..

- Magari era MJ che era troppo sexy! 

Poi c’era anche Ferdinando Tacconi!

- Quello che dopo ha disegnato anche Dylan Dog!

Gli aristocratici era bellissimo! Era veramente figo! E lì poi era uscito verso gli ultimi anni anche un Sandokan di Toppi! Infatti a me piacciono queste pubblicazioni completamente contro la sanità mentale: Dago, che esce ancora in edicola, chi cazzo lo legge Dago?

- C’è sicuramente ancora qualcuno che lo legge!

6 commenti:

  1. Girobatol versione Mantovani è un personaggio molto interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, vorrei che l'esperimento continuasse!

      Elimina
  2. Ottima chiacchierata, anche per i retroscena su Il Giornalino.
    Oh, ma quindi io posso scrivere un romanzo su Sandokan?^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Non me l'aspettavo la vera provenienza di Curvetta 😁
    Pinky non c'è più, almeno dai pochi numeri che avevo controllato di recente ma forse intendevate altrove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ho letto poi che non lo fa più da qualche anno ormai :(

      Elimina