lunedì 26 febbraio 2018

Life File - di Enrico Simonato

Stasera una piccola recensione per Life File, autoproduzione ad opera dell'amico Enrico Simonato, che ho preso sempre al Gasp vol.2.

E' la storia di due esploratrici spaziali che viaggiano nell'universo alla ricerca di un pianeta abitabile. Le figure dei due personaggi indossano un enigmatico costume e un altrettanto enigmatico casco che non fa trasparire emozioni, rimanendo pertanto avvolte nel mistero, potrebbero essere umanoidi del futuro come appartenenti ad una razza extraterrestre. Inutile dire che l'opera è molto suggestiva e particolare e le ambientazioni aliene sono ricreate alla perfezione. La qualità della carta è eccellente, migliore a quella di certi albi che si trovano in edicola, Enrico infatti mi ha spiegato che voleva realizzare un'autoproduzione di livello elevato. Nel futuro prevede di espandere l'universo di Life File in ulteriori progetti. Arrichiscono l'opera delle schede d'approfondimento da parte dell'autore e gli studi di preparazione dei personaggi.
Ma vediamo cosa ne diceva Enrico nell'intervista di un anno fa..

E’ di fantascienza, e tratta di due esploratori spaziali in cerca di forme di vita alternative al loro pianeta. Quella è la scusa per trovare location sempre diverse, e la fantascienza sarebbe alla Asimov, quindi non è incentrata sull’azione o necessariamente sullo stupire, ma più su quelle che possono essere domande o drammi esistenziali legati all’universo e a tutto quello che ti può dare il tema della fantascienza rispetto alla normale narrativa.
...
Finora a chi l’ha letto è piaciuto, tra l’altro dietro questo fumetto c’è dietro tutta una sega mentale enorme, perché ho costruito l’intero pianeta che visitano in soli 16 pagine in 3D, e ho inserito le telecamere in varie location, per poi ridisegnare tutto a mano, il tutto per avere coerenza tra un’inquadratura e l’altra.
Siccome il pianeta è realizzato tutto in microscaglie metalliche, era complicato rendere in ogni inquadratura la stessa superficie, gli stessi edifici. Poi ho fatto anche delle ricerche a livello di architettura per realizzarlo.


Life File - di Enrico Simonato
pagine 64 - euro 10 
autoproduzione
www.takodesign.com

11 commenti:

  1. Il design dei personaggi è molto figo, niente male come idea ;-) Cheers

    RispondiElimina
  2. Lo devo avere per vari motivi!
    - c'è fantascienza.
    - non è incentrato sull'azione ma sull'esplorazione.
    - ha usato la ricostruzione in 3-D che credevo fosse un'idea avuta solo da me (anche se pensavo più ad un plastico) quando negli anni 90 immaginavo di essere l'editor di Superman e imporla ai disegnatori, in modo che il lettore potesse riconoscersi ogni luogo, non che il Planet era una volta alle spalle della Lex Tower, altri volte di lato e altre ancora davanti. E in quegli anni c'era molta più coerenza, oggi invece è una completa libera interpretazione, tanto che spesso avvengono piccoli cambiamenti senza motivo, come il globo del Planet.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La coerenza nei fumetti molte volte va a farsi benedire..vedi anche Paperopoli che cambia ad ogni albo :D

      Elimina
    2. Anche quella non la sopportavo da piccolo! Ora un po' la digerisco, parliamo del fumetto con meno continuity nel mondo!

      Elimina
    3. Già, magari i bambini non dovrebbero stare tanto a pensare se il Deposito una settimana è da una parte e la settimana dopo da un'altra parte :D

      Elimina
  3. Ha attirato la mia attenzione, bel pezzo di scifi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Girerò tutto i complimenti a Enrico sabato, tanto lo vedrò a Mantova!

      Elimina