sabato 1 giugno 2019

Il migliore dei mali: L'uomo di latta volume uno - di Violetta Rovetto e Marco Tarquini

Stasera parlerò di un sorprendente e spiazzante fumetto frutto del lavoro della coppia creativa (e non solo) Violetta Rovetto e Marco Tarquini!


Anno 1997. Ettore si trasferisce assieme alla madre in una cittadina del sud, dove fa subito conoscenza con un gruppetto di coetanei. La compagnia (molto etereogenea) di amici sta cercando di ritrovare Icaro, il cane di uno dei ragazzini, che sembra misteriosamente scomparso. Che possa centrare qualcosa il nuovo vicino di casa, sui cui girano delle voci inquietanti? Ma forse anche i nostri giovani protagonisti non sono solo quello che sembrano. La cittadina poi è chiaramente ispirata a Taranto: anche qui c'è una multinazionale  (che infatti si chiama Termaranto) che sta avvelenando tutti gli abitanti. Come già detto in altre occasioni, l'ambientazione degli anni '90 permette maggiore avventura e libertà, certe narrazioni sarebbero impossibili ambientando la storia ai giorni nostri, con i dispositivi attuali che ci permettono di essere localizzati in ogni momento.

Siamo dalle parti ovviamente di Stranger Things, ma anche di tutti gli altri classici film degli anni '80 cui la stessa serie tv si ispira, vedi Goonies, Stand by me, eccetera, ma la trama è veramente originale con diverse svolte narrative molto interessanti. La famosissima youtuber Violetta Rovetto (in arte Violetta Rocks, mia moglie ne è una grande fan!) nel suo esordio nel mondo fumettistico dimostra di conoscerere perfettamente la materia. E il disegnatore Marco Tarquini (noto come TarMa), dallo stile molto riconoscibile, è bravissimo nel visualizzare gli intrecci ideati da Violetta.
L'unico grosso difetto è che, dopo aver messo così tanta carne al fuoco, il racconto si interrompe, perché questo è solo il primo capitolo. E verrà anche a voi la voglia di esclamare, come ho fatto io : "eh no, ora voglio sapere come va a finire!!"

Il migliore dei mali: L'uomo di latta volume uno - di Violetta Rovetto e Marco Tarquini
pagine 192 - euro 16
Shockdom

8 commenti:

  1. Bellissimi disegni e colori e la storia mi attira molto... cercherò di prenderlo.

    RispondiElimina
  2. È una bella cosa, se si interrompe e vuoi sapere come procede! :)
    Oh, ma quindi ora pare che le storie di ragazzini nel passato si siano trasferite su carta :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, in effetti sembra ci sia un bel filone in quel senso..avevamo già avuto anche Creepy Past della Bonelli

      Elimina
  3. I colori sono stupendi ho visto anche la trama... molto interessante me lo segno ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono in trattative con gli autori per incontrali al ComicsFest a Verona questo weekend...vedremo :)

      Elimina
  4. Leggendo l'intervista son due volumi..dai..si può fare :D
    Mi stuzzica: non amo tanto la stranger things mania, ma su carta può essere sicuramente qualcosa di molto interessante. E poi l'ambientazione italiana. Noto che effettivamente ultimamente faccio un po' fatica ad immedesimarmi in storie non ambientate nel belpaese :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh riferimenti italiani sono (al momento) pochi, potrebbe essere anche un altro paese con gli stessi problemi..al mondo purtroppo non mancano!

      Elimina