martedì 2 aprile 2019

Topolino 3305: Zio Paperone, Archimede e il restyling inventivo

Consueto appuntamento col Topolino di questa settimana. In copertina Rockerduck intento come al solito a mangiarsi il cappello, con la divertente offerta di sale da parte di Paperone :)


Zio Paperone e il restyling intentivo - Sceneggiatura di Gaja Arrighini, disegni di Nicola Tosolini
I prodotti di Rockerduck hanno più successo di quelli creati da Archimede perché il primo vende prodotti anche con certo design ricercato, aspetto che il Pitagorico non ha mai minimamente curato! Storia interessante anche se lunghina, fa capire la differenza fra il designer e l'inventore, che quasi sempre non sono la stessa persona.

Paperino, Paperoga Gastone e il pesce d'Aprile galattico - Sceneggiatura di Bruno Sarda, disegni di Marco Palazzi
Divertente storia incentrata sui pesce d'aprile. Paperino e Paperoga per vendicarsi con Gastone di uno scherzo fatto loro un anno prima insceneranno una complicatissima burla spacciandosi per alieni. Ma la fortuna di Gastone avrà la meglio anche questa volta!

Pluto e il recupero a catena - Sceneggiatura di Pietro B. Zemelo, disegni di Giovanni Rigano
Storia muta: Pluto per recuperare un aquilone volato via sventerà anche l'ennesimo colpo del Gamba!

Paperoga insegna: Il fotografo naturalista - Sceneggiatura di Gabriele Mazzoleni, disegni di Luciano Milano
Paperoga per vincere un premio deve fotografare un enorme marlin (un tipo di pesce). Come rivelato da Xander di Generation Duck (che consiglio di seguire), la sceneggiatura in origine prevedeva un Paperoga pescatore, poi per qualche strano motivo (il politicamente corretto?) è stato trasformato in un innocuo fotografo!

Amelia e l'inversione magico-scientifica - Sceneggiatura di Pier Giuseppe Giunta, disegni di Maurizio Amendola
Archimede per contrastare gli attacchi magici di Amelia progetta un sistema di difesa del deposito che risponde agli attacchi della strega con altra energia magica. Amelia però avrà l'aiuto di due ufologi che la scambiano per un alieno! Molto originale come trama, la premessa mi ha ricordato una vecchia storia in cui alla fine il deposito diventava irraggiungibile anche per Paperone ma qui la trama prende tutta un'altra piega

Topolino Pippo e le prime stelle del Calisota - Sceneggiatura di Giulio D'antona, disegni di Marco Mazzarello
Per la serie "Paperopoli film festival" un viaggio nel tempo ai primi del novecento per la coppia di amici. Dovranno capire i reali retroscena dietro alla nascita di Topwood, che è ovviamente una parodia di Hollywood. Incontreranno una dei tanti avi di Pippo, una certa Pippesia de Pippenland (ispirata chiaramente a Olivia de Havilland) e un probabile avo di Topolino, Mick Mausevitz (ispirato al produttore Mankiewicz?), nonchè una divertente versione del grande Groucho Marx.
Domani in edicola numero speciale per i 70 anni della rivista, con una rivisitazione della prima storica copertina!

17 commenti:

  1. Interessante l'ultima storia ambientata nel mondo del cinema ... domani in edicola Topolino che festeggia i 70 anni? Allora me lo prendo di sicuro anche se sul comodino le cose da leggere sono in precario equilibrio .... aiutooooooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendilo alligatore, c'è un bellissimo inserto redazionale, per soli 30 centesimi in più!

      Elimina
    2. Confermo, l'ho preso anch'io..per 3 euro Topolino + un libretto sui 70 anni

      Elimina
    3. L'ho preso questa mattina andando al lavoro (mi sono svegliato prima del solito e ho avuto il tempo di fermarmi un attimo in edicola).

      Elimina
  2. Secondo me l'unica storia di nota è quella del pesce d'aprile..
    La firma è di Bruno Sarda e si vede.
    Anche l'ultima storia non mi ha convinto molto!
    La breve di Paperoga è stato buffo rileggerla dopo l'articolo di Xander..ahahha...comunque dai fila lo stesso!

    RispondiElimina
  3. Io ho trovato molto carine la storia di Archimede e quella di Amelia che mi ricordato un video di parecchi anni fa di un avvistamento d'UFO in Messico o Sud America non ricordo bene, comunque per i locali non erano alieni ma una strega :)

    RispondiElimina
  4. Dimenticavo grazie del link :)

    RispondiElimina
  5. Quel fortunello di Gastone quanto lo odio :D

    RispondiElimina
  6. Peccato per la lunghezza della prima storia. Raramente sopporto le storie con troppe pagine.
    Paperoga fotografo mi ha ricordato Paperoga e la Conchiglia Spumiglia, anche se non c'entrano le foto, però ci sono sempre di mezzo cose marine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io amo quelle più cortine, certo avevano messo tanta carne al fuoco nella trama e dovevano concluderla :D

      Elimina
    2. E mettine di meno di carne allora! 😝
      Mi sono dimenticato di inserire il link nel codice html... va be', tu avevi già letto il post, lo rimetto giusto per qualche tuo lettore curioso, qui 😉

      Elimina
    3. Ahah si hai fatto bene!

      Elimina