mercoledì 17 aprile 2019

Illustrazioni dall'underground - di Nicola Stradiotto

Stasera parliamo di un libretto un po' particolare, una raccolta di manifesti di concerti "underground"!


L'altra di creare manifesti e locandine per eventi è sempre stata una cosa che mi ha affascinato. Ricordo un secolo fa le vere e proprie opere d'arte del grande maestro Toulose-Lautrec, per arrivare agli anni 2000 con le opere di Zerocalcare, recentemente esposte anche al MAXXI di Roma.
L'amico Nicola Stradiotto, l'autore di Lost Identity, dal 2014 fino ai giorni nostri ha creato molti manifesti e locandine per vari concerti underground del Veneto. Ha quindi deciso di farne una raccolta, costituita da questa "zine" dal titolo eloquente di Illustrazioni dall'underground. I vari manifesti sono riprodotti fedelmente nel loro bianco e nero o nei loro colori originali. Nicola per crearli ha  utilizzato il disegno, il collage fotografico (un po' "Officina Infernale" style) o entrambi. E' un libretto molto interessante sia per ammirare l'inventiva e l'arte di Nicola, sia per ripercorrere 5 anni di scena underground del Veneto. Ah la stranissima copertina è stata creata usando un particolare di una foto della morosa di Nicola :)
Per ordinare la zine vi rimando al sito e alla pagina FB di "E' un brutto posto dove vivere", di Padova, che trovere alla fine.
EDIT: Nicola mi segnala che la zine è sfogliabile online all'indirizzo: https://issuu.com/nicolastradiotto/docs/illustrazioni_underground_-_nicola_

Illustrazioni dall'underground - di Nicola Stradiotto
pagine 40 - euro 5
https://eunbruttopostodovevivere.wordpress.com/
https://it-it.facebook.com/eunbruttopostodovevivere/

14 commenti:

  1. Grande! Magari a qualche concerto in questione ci sono pure stato 😎

    RispondiElimina
  2. Ecco altroché nerd..
    Tu sei una miniera di arte underground..senza contare che la maggior parte dei fumetti che recensisci hanno delle peculiarità che ne fanno qualcosa di più di semolici fumetti!
    Complimenti anche a Nicola per le sue opere 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli giro i complimenti.. e per quanto riguarda i fumetti ne ho ancora in serbo parecchi :)

      Elimina
  3. MOLTO INTERESSANTE E NUOVO PER ME.
    COMPLIMENTI.
    NOTTE.
    CRISTIANA

    RispondiElimina
  4. É vero, certe locandine sono opere d'arte. Io adoro quelle art nouveau di Alfons Mucha ma anche certe dei futuristi, talvolta firmate da artisti noti come Sironi. Complimenti a Nicola Stradiotto per la sua arte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, anche quelle dei futuristi erano certamente d'impatto! :)

      Elimina
    2. Sono locandine di concerti svolti in Veneto tra il 2014 e il 2019 e a dire il vero un paio non sono ancora stati fatti: uno è tra 2 settimane e l'altro i primi di Maggio!
      Credo si possa considerare un "documento storico" in ambito musicale, della scena underground veneta...

      Elimina
    3. Concordo, sono un vero e proprio "archivio storico" :)

      Elimina
  5. Questa è interessante.
    Le locandine molto spesso sono delle bombe.

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti per i complimenti e a te Fabrizio per la recensione!
    Ci risentiremo presto per l'uscita del mio primo fumetto "splatter, non-sense"!!!

    RispondiElimina