martedì 26 marzo 2019

Topolino 3304: Zio Paperone e la crisi dei sali auriferi

Appuntamento col Topolino di settimana scorsa! Nella (bella) copertina si vede un Paperino che esibisce una certa moneta (ma NON è la numero uno!)

Zio Paperone la crisi dei sali auriferi - Sceneggiatura di Giorgio Fontana, disegni di Paolo Mottura
Ed eccola la storia di copertina. I famosi "sali" di Paperone, quelli a cui Battista ricorre per far rinvenire il riccastro in caso di svenimento, sono finiti. E qui si scopre che sono sali speciali, auriferi appunto! Partiranno in missione Paperino e nipotini per cercare qualcuno che sappia ricreare dei nuovi sali. Molto divertente!

Topolino e Orazio Apprendisti a vicenda - Sceneggiatura e disegni di Giuseppe Zironi
Orazio da semplice aggiustatutto è diventato un mago della programmazione dei dispositivi domotici, che sono quegli elettrodomestici programmabili che vanno di moda oggi. Topolino decide di aiutarlo come apprendista, ma l'istinto investigativo del topo avrà la meglio. Si usa anche qui il cognome di Orazio, Cavezza, che pochi ricordano.

Fino all'ultimo strillo - Sceneggiatura e disegni di Enrico Faccini
Paperino viene assunto da Paperone come cameriere tuttofare in un lussuoso yacht in cui il riccastro organizzerà crociere da sogno con vecchie star. Purtroppo per il papero la prima ospite è un'attempata "scream queen" che, ormai abituata dal ruolo, invece di parlare urla! Storia molto esilarante, mi ha fatto morire dal ridere. Ottima anche la citazione fantozziana!

Fantozzi è lei?

Paperoga insegna: La guida naturalistica - Sceneggiatura di Gabriele Mazzoleni, disegni di Gianluca Panniello
E altra vicenda divertente è anche quella consueta del pasticcione Paperoga, che si improvvisa guida naturalistica. Come al solito è esilarante il contrasto fra didascalie e quello che succede veramente. Qui il finale mi ha ricordato un po' Una poltrona per due..



Gambadilegno e la celebrità furtiva - Sceneggiatura e disegni di Alessio Coppola
Stranamente su questo Topolino ci sono tre ben storie di autori unici. Questa è la terza, con protagonista il Gamba, per una volta rilasciato di prigione. Scoprirà che in un museo delle cere c'è una nuova sezione dedicata ai criminali di Topolino dove è presente pure lui. E ovviamente cercherà di approfittarne per qualche furtarello..

La peggio gioventù

Paperinik e il treno del mistero - Sceneggiatura di Carlo Panaro, disegni di Mario Ferracina
E conclude questo divertente numero una trama "gialla" scritta dal maestro Panaro, una vicenda quasi alla Agatha Christie, però in versione MOLTO tecnologica. Tanto è vero che chi risolverà il mistero sarà Paperinik!

16 commenti:

  1. Bellissima la copertina, ed anche il resto dei disegni.
    Mi sembra un buon numero per gli appassionati, ma attenderò di leggere pareri più autorevoli. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pareri più autorevoli del mio, intendevo.
      Non avrai mica pensato che mi riferissi al tuo?? :|

      Elimina
    2. ma va..l'avevo capito! :)

      Elimina
    3. Fiuuuuuuu.
      Mi è venuta l'ansia quando ho letto la tua risposta.
      Sembrava un ghigno sarcastico con annesso "ma vedi sta stronza!". :)))

      Elimina
  2. Zironi, Zironi, Zironi.
    Dove c'è Zironi c'è Topolino top :D.
    Bella anche la storia di Paperinik del maestro Panaro..non c'è sempre bisogno di un supercattivo e di grandi tecnologie per fare una bella storia.
    Un po' in stile Diabolik, anche senza lati dark.
    Oh la citazione di Fantozzi mica l'avevo colta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è vero, è una storia quasi da Diabolik! Amo quando mettono citazioni che possiamo cogliere solo noi vecchi lettori :D

      Elimina
  3. Almeno due storie interessanti, ma anche la guida di Paperoga può esser figa.
    Certo, la questione dei sali è magnifica, dopo tutti questi anni :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevano mai spiegato che fossero così speciali :D

      Elimina
    2. é vero, bel modo di legare tradizione a modernità!

      Elimina
  4. Adoro la storia dei sali e quella di Faccini un numero davvero ottimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che avresti adorato quella dei sali :D

      Elimina
  5. Già, la copertina, proprio bella ;)

    RispondiElimina
  6. Quindi cosa ha Paperino in mano? Un grosso granello di sale?
    È vero, mi dimentico sempre del cognome di Orazio 😝
    Mitica la citazione fantozziana 😁
    Sembra carina quella con Gamba ma ormai non sopporto più il personaggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la seconda moneta d'oro guadagnata da Paperone, la prima è stata usata per preparare i primi sali..attenzione si parla di monete d'oro, il decino è un'altra cosa :D

      Elimina