domenica 30 settembre 2018

Treviso Comic Book Festival 2018: primo giorno!

Stasera come promesso va in onda la prima parte del reportage del TCBF di quest'anno, riferita alla giornata di sabato. Spazio alle foto!



Vista l'indisponibilità provvisoria della storia location del chiostro ex Israa, quest'anno il festival si è svolto in un altro edificio storico di Treviso, il palazzo "ex ANCE" in via Tolpada. Nei primi due piani vi erano le varie case editrici, mentre nel salone grande al secondo piano trovavano spazio le autoproduzioni, presenti come sempre in gran numero, come potete vedere da queste due foto.

Piano terra, gli amici di BeccoGiallo. Cisco Sardano illustra a Coma Empirico il progetto di un suo prossimo lavoro..

Coma Empirico, all'anagrafe Gabriele Villani, è una vera e propria star dei social. Al TCBF (direttamente da Taranto!) presentava la sua opera cartacea Tutta la notte del mondo. E' scattata anche la mia intervista, ne leggerete ovviamente di più nelle prossime settimane.

Così come ho intervistato, in occasione della sua prima opera per BeccoGiallo "Unidos venceremos", la vecchia conoscenza Giacomo "Jack" Taddeo Traini.

Da Feltrinelli, quattro autori a caso: Marco Rizzo, Fumetti Brutti, Sio e Tito Faraci!

Ho incontrato una realtà che ancora non conoscevo, la toscana Mojo Autoproduzioni! Partecipava per la prima volta al TCBF. Di questo gruppo ho intervistato Alessandra Marsili, che mi ha parlato della sua opera Gusci..

..e Giulio Ferrara, con la sua opera Barlume!

Ho finalmente conosciuto Vermi di Rouge, autore di vignette satiriche di grandissimo impatto che potete vedere nei suoi profili social. Anche qui è scattata un'interessantissima intervista!

Altre vecchie conoscenze. Nello spazio di Oblò APS c'era Enrico Girotto (il mitico GattoCane) che sperava di riposarsi dalla famiglia ma non immaginava di mettersi in guai più grossi al TCBF..

..e  allo stand di BeccoGiallo, Officina Infernale.

Ho chiaccherato finalmente anche con Spugna, al secolo Tommaso Di Spigna, di cui anche ho preso la sua allucinata opera "The Rust Kingdom". Anche qui ne leggere sicuramente di più nelle prossime settimane.

Christian Urgese, quello della trilogia di Peppa e Julio di cui parlai mesi fa, ha portato una sua nuova opera, che ovviamente ho preso.

L'eclettico Lorenzo Palloni, che faceva le dediche su un leggio che si trovava nel salone. L'ho pure intervistato, sempre su quella inusuale postazione :)

Altre autoproduzioni fuori dal salone..

E altre foto del salone delle autoproduzioni.

Ed eccoci con l'enorme bottino del primo giorno: Tutta la notte del mondo di Coma Empirico, The Rust Kingdom di Spugna, Oblò 2, Nella mente di Alan Moore di Smoky Man e Nicola Testoni, tre libretti di Vermi di Rouge, Steamgirls di Matteo Batetta, Mattia Modde e altri, Tempo da lupi di Lorenzo Palloni, Piccoli Orrori di Christian Urgese e Emilia Elia, Barlume di Giulio Ferrara, Gusci di Alessandra Marsili e Fratelli della costa di Andrea Moretto e Sara Michieli!

E le dediche e/o disegni di, nell'ordine: Enrico Girotto, Spugna, Christian Urgese (che ha scritto Federico :D), Giulio Ferrara, Alessandra Marsili (ma sono io quello? :D), Sara Michieli, Lorenzo Palloni, Giacomo Taddeo Traini, Marta Quaglia e ancora Lorenzo Palloni! A domani per la (corposa) seconda parte!

12 commenti:

  1. Praticamente solo con gli acquisti del primo giorno ci fai due settimane di blog, con tutte le recensioni XD.

    E hai fatto una bella incetta di disegni: il gatto (anche perché in tema con il tuo avatar) direi è il più bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel disegno è stato veramente una sorpresa, non me l'aspettavo :) Come mi ha fatto piacere essere riconosciuto dalla maglietta del blog che portavo :D Come vedi anche nel disegno il gatto ce l'ha!

      Elimina
  2. Wao, davvero un bel bottino di dediche&disegni!
    Ma... a Treviso ogni palazzo antico è un ex qualcosa? XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, i nomi sono alquanto curiosi..penso che derivino dal precedente uso..in effetti potrebbero rinominarli :)

      Elimina
  3. Sono sempre appuntamenti belli e interessanti in cui è possibile conoscer cose nuove e persone ricche di fantasia. Un salutone a te carissimo.

    RispondiElimina
  4. Ma che bello quel salone, con quel tetto in legno sembra di stare in una baita in montagna!
    La self area invece sembra una cameretta in mansarda.

    Ottimo bottino di sketch con dedica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che avesse un limite di capienza, quindi ogni tanto bisognava attendere fuori nei momenti di maggior ressa..speriamo per l'anno prossimo che la sede storica torni disponibile! Ah stasera ci sarà la seconda parte!

      Elimina
  5. E anche questa me la sono persa....sigh!

    RispondiElimina
  6. Bella iniziativa, imperdibile per gli appassionati, e con una bella locandina di Laura Callaghan, illustratrice che adoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, vale il discorso detto a Nick :) Si non ho citato Laura Callaghan, fra l'altro c'è anche una sua mostra da qualche parte a Treviso, allestita per l'occasione!

      Elimina