mercoledì 23 gennaio 2019

Nathan Never 332: Etherea - di Giorgio Salati e Guido Masala


Stasera si parla eccezionalmente del nuovo Nathan Never!


NN non è una serie che prendo abitualmente, ma ero curioso dell'esordio in Bonelli di Giorgio Salati, autore che già conoscevo per le sue sceneggiature su Topolino. Fra l'altro l'ho anche intervistato un paio di anni fa, assieme a Christian Cornia, a proposito del bellissimo Brina.
Che storia è quella di Etherea?  Un vero classico della fantascienza: Etherea è un'astronave iper-tecnologica che deve effetturare la prima missione di collaudo. A bordo si trova un ridotto equipaggio costituito da varia umanità, ognuno con la sua storia e le sue caratteristiche. Improvvisamente iniziano ad esserci delle morti, di conseguenza tutti inizieranno a sospettare di tutti. Non voglio spoilerare altro, perché è una storia da godere appieno con tutti i suoi colpi di scena e i suoi interrogativi finali.
L'astronave è caratterizzata benissimo, sia come come design, e qui va il merito al bravo Masala, sia come tecnologia, che resta sempre avanzata ma con una solida base scientifica e verosimile.
Molto interessanti le citazioni letterarie disseminate per l'albo, fra tutte quelle degli immortali versi di Giacomo Leopardi, poeta che amo particolarmente. Notare anche verso la fine un cameo dello stesso Giorgio Salati (o di uno che gli somiglia molto!). Posso dire quindi prova superata alla grande per l'esordiente!

Nathan Never 332 Etherea - di Giorgio Salati e Guido Masala 
pagine 98 - euro 3.50
Sergio Bonelli Editore

8 commenti:

  1. Ti odio!
    Mai letto NN perché negli anni 90/2000, con le serie infinite Bonelli, o partivo da 1 o niente, anche se non c'è continuity. Nonostante adori la fantascienza ma ancora di più la space opera...
    Oggi sono molto più elastico. Ho già recuperato questo numero, ti farò sapere qui o con un mio post!
    Salati non ce l'ho presente alla Disney ma i loro autori, salvo i più famosi e l'odioso Lavoradori, difficilmente mi restano in mente.

    p.s. ho visti tutte le risposte, domani con calma me le leggo 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere quando le leggerai :D Comunque non ho messo nessun spoiler mi sembra..Anch'io non sono espertissimo di autori Disney, qui sulla blogosfera ce ne sono sicuramente di più ferrati

      Elimina
  2. Giorgio Salati è un buon sceneggiatore, secondo me, tuttavia non è ai livelli dei big della squadra Disney..magari in Bonelli ha modo di esprimersi al meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha lavorato anche per la Star Comics e pure per la Settimana Enigmistica (!!). Le storie sue che ho letto su Topolino mi erano comunque piaciute

      Elimina
  3. Seguo Nathan Never sin dal numero zero e continuo a comprarlo per affetto ma la serie è decisamente calata di qualità da qualche anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo letto diversi numeri in passato, poi mi sono perso con la continuity incasinata.. mi farai sapere il tuo parere su questo numero se lo leggi

      Elimina
  4. letto, molto belli i disegni ma la storia è un po' troppo prevedibile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che già dalla prima vignetta si capiva come sarebbe andata a finire.. comunque vi ho trovato qualche elemento originale

      Elimina