giovedì 18 luglio 2019

[Blogtour] DIANA, 1999 - Booktrailer: I favolosi anni 90

“Se fossero ‘favolosi’ o meno, gli anni ’90, io non lo saprò mai. La musica non era la migliore di sempre; noi ragazze nascondevamo i nostri corpi (magari anche molto graziosi) nei pantaloni larghi come Britney Spears, negli scarponcini che la mia Diana indossa, senza sapere che sembrano quelli di un soldato. Però eravamo sull’uscio, sotto un grande, immenso arco: l’attesa del Nuovo Millennio. Intenet cominciava a insediarsi (delicatamente) nelle nostre giornate; gli sms (a pagamento) ci avevano costretti a una poetica concisa e senza precedenti. Le promesse erano tante, e dappertutto. Il sogno… era incontenibile. Ma anche la paura, tutto sommato.”

Diana, 1999 è una graphic novel, basata sul plot de Gli arpeggi delle mammole, che verrà pubblicata a novembre 2019 dalla casa editrice La Ruota. Una storia di formazione con commistioni di generi, difficilmente classificabile solo come un “teen drama” o una storia d’amore. Un progetto prezioso e ambizioso dato che si tratta di uno dei rarissimi casi italiani di romanzo di formazione a fumetti, ricco di richiami, curiosi e imperdibili, alla letteratura, alla musica e al cinema del ‘900.
Sceneggiato dalla giornalista e scrittrice Simonetta Caminiti, il romanzo è disegnato da Letizia Cadonici (fumettista romana, ventisette anni, attualmente attiva per Star Comics e Bug Comics).
La trama 

Diana e Khady sono sorelle “speciali” nella Roma del 1999: diciasettenne stralunata e tormentata la prima, suadente cantante afroamericana di vent’anni – e adottata - la seconda. Amori, dolori precoci e scoperte alle porte di un Millennio che aveva promesso di cambiare tutto. Cosa succederà vent’anni dopo? Cosa ne sarà stato delle speranze e sogni coltivati in gioventù?

Il mio blog è stato coinvolto nel Blogtour iniziato il 15 luglio in occasione del lancio del Booktrailer della graphic novel. Oggi nella mia tappa cercherò di parlare degli anni '90, e mi concentrerò in particolare sull'anno di ambientazione del fumetto: il 1999!



Ma prima ecco il Booktrailer!

Diana, 1999 - Il Booktrailer della graphic novel from Francesca Cortese on Vimeo.

Gli anni 90 furono davvero favolosi, o furono solo un decennio di passaggio? A questa domanda cercherò di rispondere alla fine di questo viaggio. Come già detto mi concentrerò sul 1999: vediamo, in un ordine assolutamente casuale e che non vuole essere una classifica, alcuni film, serie tv, album, canzoni e videgiochi di quell'anno!

UN FILM: MATRIX
Il film di fantascienza dei Wachowski (all'epoca ancora fratelli) che ha rivoluzionato completamente il genere. E lanciato definitivamente Keanu Reeves!

UN VIDEOGIOCO: QUAKE 3 ARENA
Uno dei primi giochi nato espressamente per essere giocato online in modalità multiplayer. Assolutamente divertente! 

UN ALBUM: RED HOT CHILI PEPPERS - CALIFORNICATION
L'album che segna il grande ritorno di Jack Frusciante nei RHCP. 

UNA CANZONE: EIFFEL 65 - BLUE (DA BA DEE)
Pura eurodance italiana, scelta addirittura dalla Marvel per simboleggiare il 1999 in Iron Man 3!

 UNA SERIE TV: I SOPRANO
Secondo molti, una delle migliori serie tv di tutti i tempi.

UN FILM: FIGHT CLUB
L'allucinato e sorprendente film di David Fincher. La prima regola del Fight Club è entrata nel linguaggio comune.

UN VIDEOGIOCO: DYLAN DOG HORROR LUNA PARK
Operazione in grande stile per il ritorno di DYD nel mondo dei videogiochi, dopo gli esperimenti della Simulmondo negli anni '80. Era un'avventura interattiva in cui confluivano tutti i personaggi e le caratteristiche delle storie di DYD.

UN ALBUM: LUNAPOP - SQUEREZ
Il primo e unico dei Lunapop, la band che ha lanciato Cesare cremonini. 50 Special un vero classico degli anni '90!

UNA CANZONE: JENNIFER LOPEZ - WAITING FOR TONIGHT
Altra canzone rappresentativa del 1999. Video ambientato proprio durante la festa di fine 1999, con tanto di momento di panico per l'eventuale e famigerato "millenium bug" allo scadere della mezzanotte!

UNA SERIE TV: ROSWELL
Mix fra teen drama e fantascienza, questa serie su dei ragazzi alieni che cercano di integrarsi fra gli umani, con una giovanissima Katherine Heigl

UN FILM: IL SESTO SENSO
M. Night Shyamalan qui al suo massimo. Film horror in cui l'horror stesso è costituito soprattutto dalle atmosfere. Un colpo di scena che ha fatto storia!

UN VIDEOGIOCO: MUGEN
Il divertente programma che permette di costruire incontri fra personaggi diversissimi fra loro, tipo Homer contro Goku o Kenshiro contro Hulk...

UN ALBUM: LITFIBA - INFINITO
L'ultimo capitolo della pentalogia degli elementi, nonchè l'ultimo con la coppia Pelù-Renzulli, prima della separazione durata una decina d'anni.

UNA CANZONE: MR. OIZO - FLAT BEAT
Uno spot, una canzone dance e un pupazzo che sono passati alla storia!

UNA SERIE TV: RELIC HUNTER
Le avventure di un'improbabile e sexy archeologa. Serie ai limiti del trash ma a tratti anche divertente.

Cercando di rispondere alla domanda iniziale: sì, gli anni 90 furono comunque favolosi. Venivamo dagli anni '80, così commerciali e con grosse punte di trash, e si andava con ottimismo verso il nuovo millennio. Nuove tecnologie iniziavano a diffondersi, vedi internet o i cellulari. Invenzioni che avrebbero cambiato profondamente le nostre vite. Avevamo molta fiducia e speranza per il futuro, sognavamo forse un mondo senza più guerre e in cui tutti sarebbero stati connessi fra loro...purtroppo un paio d'anni dopo tutto cambiò di nuovo. Ma questa purtroppo è un'altra storia.

Vi lascio con qualche tavola della graphic novel!


18 commenti:

  1. approvo molte delle tur scelte.
    SoprTutto Matrix.

    RispondiElimina
  2. Sei un grande lo sapevo :-) Bellissimo post grazie mille

    RispondiElimina
  3. Che ventata di ricordi :-)
    Io ho vissuto da adolescente gli anni '80 e... beh, non c'è paragone: gli anni '90 sono sicuramente più favolosi in termini di contenuti, mentre gli anni '80 erano assai più superficiali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque resterenno entrembe le decadi nei nostri cuori!

      Elimina
  4. In pratica 'n'altra catena! 😆
    Mai sopportato i Red Hot, pensa che per me Jack Frusciante era un tizio inventato per quel brutto film con Accorsi 😅
    Mi sa che devo recuperare Iron Man 3 solo per la presenza degli Eiffel 65!
    Mugen me lo sono perso ma io il primo PC ce l'ho avuto nel 2005.
    Nooo il pupazzo giallo lo avevo completamente rimosso!
    Per tutto il resto, ottime citazioni (almeno quelle che conosco, con Roswell mi hai incuriosito).

    Parlando di questo fumetto (pensavo fosse un libro), sembra bello e ben fatto ma troppo sdolcinato per i miei gusti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una catena consapevole questo giro :D Mugen è stato un must dei primi anni '2000, ma continua a essere utilizzato. Roswell purtroppo non ha un vero finale, è di quelle serie cancellate senza una fine :/ Era basato su una serie di libri, se non ho capito male ora stanno facendo una nuova serie sugli stessi libri

      Elimina
  5. Oddio che ricordi.
    Mi sto emozionando..
    Roswell, Squerez, Blue, Britney Spears ai suoi tempi d'oro, i pantaloni a zampa, gli scarponi, gli sms a pagamento con tutte le abbrvzni possbl e immginbl.
    Ah scusa.. Mi sono lasciata prendere la mano.
    Sì, gli anni 90 sono sicuramente iconici e speciali per me che ero piccolissima, ma che non ricordo nessun'altra epoca con caratteristiche tanto degne di nota.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi che li abbiamo vissuti da adolescenti e ragazzi li ricordiamo sicuramente in maniera speciale :D

      Elimina
  6. Ciao,sono un reduce dei favolosi anni "60 e un sessantottino convinto
    Le musiche erano bellissime e irripetibili e tutti i giovani avevano preso coscienza che bisognava cambiare il vecchio copione ottocentesco in cui recitavano la nostra vita.La politica ci rendeva.partecipi delle trasformazioni della società e tutti maturavamo alla svelta in una ricerca di libertà
    Gli anni "90 li ho vissuto come un periodo di passaggio,un passaggio verso il peggio,politicamente e culturalmente.
    Le novità di quel decennio sono state la telefonia,i messaggini,l'edonismo sfrenato e i bamboccioni.
    Non sono Un nostalgico dei tempi andati,amo sempre il meraviglioso e incerto futuro,ma guardando all'oggi penso che si stava meglio quando si stava peggio.
    Un caro saluto.fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente una volta si stava meglio dei tempi attuali, ma bisogna avere sempre fiducia nel futuro :) Buon week-end!

      Elimina
  7. Mamma mia, la graphic novel sembra davvero interessante. Specie dalle premesse: un duemila che prometteva grandi cose, e ci ha regalato solo iPhone e social h24 XD
    Credo che lo leggerò.
    Quanto al tuo 1999 è un po' anche il mio, specie per Red Hot, Litfiba, Relic Hunter (lol, mito!)^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo avresti apprezzato la citazione di Infinito dei Litfiba :D Per il libro bisognerà attendere questo novembre

      Elimina
  8. Relic Hunter mi divertiva un sacco, Il sesto senso gran film, mentre Matrix mi ha sempre detto poco ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Relic Hunter era divertente nel suo trashume :)

      Elimina
  9. Per me gli anni '90 sono stati un buon decennio (dopo gli orribili '80, che odio visceralmente) e concordo con gli ottimi film scelti e parte della musica come gli Hot Chili Peppers (no Cremonini, per favore).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginavo che i Lunapop non fossero fra i tuoi gusti :D

      Elimina