domenica 13 ottobre 2019

Arquà Petrarca: Festa delle giuggiole

Non ci fermiamo mai. Oggi siamo stati a pochi km. da casa, in quel di Arquà Petrarca, dove si è tenuta la Festa delle Giuggiole (mia moglie ne è ghiottissima!). Ecco qualche foto che ho colto durante il nostro giretto.


Arquà Petrarca è un borgo medioevale che si trova nei Colli Euganei. Il "Petrarca" è dovuto al fatto che qui passò gli ultimi anni della sua vita il sommo poeta toscano. Come spesso accade per questi paesetti, si parcheggia ai piedi del borgo e si sale poi a piedi. Ecco una foto panoramica scattata appena arrivati.

Per tutta Arquà Petrarca moltissime bancherelle che vendono le giuggiole, tipiche della zona, e poi  varie leccornie ricavate da esse: pane con le giuggiole, grappa alle giuggiole, dolci con le giuggiole, e il famoso "brodo di giuggiole", che è un ottimo liquore da cui deriva il notissimo modo di dire! Non mancano anche altri prodotti tipici della zona. Mia moglie era già fremente per le giuggiole!

Ed eccole le giuggiole, qui della varietà "gigante"!

 Una scultura moderna presente sulla via per il paese

Altra foto panoramica 

Figuranti, con un "Petrarca" al centro, davanti al sagrato della Chiesa

Davanti alla Chiesa di S.Maria Assunta vi è anche la tomba del Petrarca

Veduta di una casa antica

La Pro Loco. Come si legge dallo striscione, Arquà Petrarca è arrivato secondo nella gara del programma tv "Il borgo dei borghi" che eleggeva il più bello borgo italiano.

 Altri figuranti in giro per il paese

Quello che resta di un affresco sulla parete in un antico ospedale

E concludo con uno dei tanti alberi di giuggiole presenti nel paese!

15 commenti:

  1. Che belle queste iniziative, queste giornate!
    Anche io amo le giuggiole ma effettivamente è un po' che non ne mangio... così come i gelsi!!

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Il Veneto l'ho girato abbastanza, ma Arquà è una meta che mi è sempre sfuggita per un motivo o per l'altro. Vedo dalle tue foto che devo proprio trovare il modo di passarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi evitare la confusione puoi andarci quando NON c'è qualche fiera o festa particolare :D Ad esempio ci sarebbe stata da visitare la casa del Petrarca ma era strapiena e non facevano neanche entrare

      Elimina
  3. Mia moglie adora le giuggiole, l'anno scorso poi siamo passati anche noi ad Arquà Petrarca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come detto anche la mia, ne ha preso un chilo :D

      Elimina
  4. Ciao,non conoscevo questo luogo e nemmeno le giuggiole,adesso ne so di più.Belle le foto.
    Un caro saluto.fulvio

    RispondiElimina
  5. Bello il borgo, e le giuggiole proprio non saprei se avrò mai mangiato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono dette anche "zizzole" in dialetto, non so da voi come le chiamate :D

      Elimina
  6. Fate bene a non fermarvi mai, anche perché alternate roba nerd a quella folcloristica, così non vi viene la nausea!
    Non conoscevo le giuggiole e anche ora che le vedo non mi dicono nulla, credevo fosse solo il modo di dire che hai citato 😅
    Ovviamente proverei volentieri la grappa! 😝
    Bel posto, tenuto bene, si vede che è pulito e restaurato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il "brodo" non è male :D Me lo sono preso, ovviamente

      Elimina
  7. Che belle foto! Mi mancano questi luoghi... Ad Arquà ci andai, per il Petrarca :) A dire il vero non vado matta per le giuggiole, preferivo le fiere del Picentino per il vino ah ah ah, meglio, molto meglio del brodo di giuggiole. Grazie per questa evasione di fine settimana :)

    RispondiElimina
  8. Che belle foto! Mi mancano questi luoghi... Ad Arquà ci andai, per il Petrarca :) A dire il vero non vado matta per le giuggiole, preferivo le fiere del Picentino per il vino ah ah ah, meglio, molto meglio del brodo di giuggiole. Grazie per questa evasione di fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il brodo di giuggiole comunque è molto buono...prego!

      Elimina