lunedì 21 ottobre 2019

Malibu - Eliana Albertini

Stasera altro libro appena uscito per BeccoGiallo, dal bellissimo ed evocativo titolo di Malibu!



Malibu è il secondo libro di Eliana Albertini per BeccoGiallo dopo "Luigi Meneghello, apprendista italiano". Ma è il primo completamente di finzione, infatti esce sotto la collana Rami. Si può già intuire dalla copertina che la Malibu del titolo non ha niente a che vedere con la spiaggia californiana. Piuttosto l'ambientazione è il Veneto meridionale attraversato dalla Romea. La strada statale Romea è un'arteria infinita e trafficata che da Mestre porta fino a Ravenna, ad una sola corsia per senso di marcia. Un "stradone" dove spesso accadono incidenti mortali. Tornando al titolo, Malibu è un locale notturno, uno dei tanti che nascono nelle periferie di questi paesetti. Eliana racconta la varia umanità che sopravvive in questi luoghi: pensionati che vanno a fare la spesa da Lando (un grosso supermercato del Veneto), ragazzi problematici che vanno a puttane con il papà, ragazzi che forse sono "diversi", adulti che forse sono "matti"...

Abitando vicini ai luoghi descritti dall'autrice ho apprezzato molto la sua capacità di ricostruzione quasi maniacale. Vi sono i palazzoni, le strade, i cartelli stradali, le insegne, le rotatorie. E vi sono pure le palme, che da queste parti chissà perché vanno molto di moda. Nelle pagine del libro si respira la disperazione e la miseria umana, palpabile sia con i disegni, molto espressivi e quasi tragici, che con i dialoghi, molto realistici e crudi. Il libro si apre con un tremendo incidente su quella strada maledetta e si chiude con un tremendo incidente, quasi come fosse tutto un circolo continuo della vita e della morte.
Venerdì dovrei pubblicare l'intervista all'autrice che ho raccolto al TCBF.

Malibu - Eliana Albertini
pagine 154 - euro 18
BeccoGiallo editore

6 commenti:

  1. Un bianco e nero adattissimo ai contenuti direi.
    La Romea l'ho percorsa varie volte andando in Veneto e in Romagna, in effetti è una strada piccola per la mole di traffico che deve sopportare in certi periodi dell'anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io la percorro quando vado al mare (a Sottomarina)..corrono come dei pazzi là

      Elimina
  2. Un bellissimo fumetto.
    Eliana è un'autrice davvero forte e interessante!

    sp

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del contributo sp! Mi dirai com'è andata la presentazione con l'autrice!

      Elimina
  3. La romea è una strada terribile, sul versante degli incidenti.
    In effetti la bellissima copertina (prima di vedere il cartello Romea) mi suggeriva una nostra rotonda piuttosto che una strada americana.
    Bella segnalazione Fabrì, fumetti e libri che raccontano un "microcosmo" di persone sono sempre bellissimi da leggere.
    Il disegno non mi ha entusiasmato, invece. Un po' "spigoloso".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' lo stile di Eliana, fra il grottesco e il realistico, a me piace :)

      Elimina