domenica 26 gennaio 2020

Jan Karski L'uomo che scoprì l'Olocausto di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso

Stasera parliamo di un'altra opera che sarebbe da diffondere in ogni scuola: Jan Karski L'uomo che scoprì l'Olocausto, di Rizzo e Bonaccorso.


In occasione del Giorno della Memoria è uscito in edicola, allegato con Repubblica, questo fumetto, già pubblicato nel 2014 da Rizzoli Lizard. Il quotidiano quindi ha ripetuto la validissima iniziativa che aveva già lanciato per l'anniversario di Primo Levi, quando ripubblicò la graphic novel omonima. La coppia di autori Rizzo-Bonaccorso è autrice di molte valide e premiate opere di graphic journalism, le ultime in ordine sono Salvezza e A casa nostra - Cronaca da Riace. Devo ammettere che questo è il primo fumetto che leggo della coppia, e sono rimasto colpito. In questo libro si racconta la vita travagliata di Jan Karski (nome reale Jan Jozielewski). Jan era un docente di storia che si trovò arruolato nell'esercito polacco, da qui ben presto divenne prigioniero dei russi, poi dei tedeschi, poi infine partigiano. Da partigiano svolse la funzione di una vera e propria spia, riuscì infatti a entrare in incognito nel ghetto di Varsavia e in un lager, raccogliendo più informazioni possibili per farle sapere al mondo esterno. Diventando quindi di fatto un testimone oculare degli orrori del nazismo. Ma purtroppo in Inghilterra e negli Stati Uniti non dettero troppo peso a quello che raccontava. Nelle centosessanta pagine dell'opera gli autori hanno dovuto eliminare diversi passaggi e "unificare" dei personaggi, però la terribile descrizione della vita in un campo di concentramento è stata lasciata con le parole originali di Jan, e sono pagine che non si scordano facilmente. Contribuiscono al racconto i bellissimi e crudi disegni di Bonaccorso realizzati con pochi colori con tonalità cupe. A sentire quello che sta succedendo in questi giorni nei lager libici o nell'isola di Lesbo possiamo pure dire che l'uomo non ha imparato propro nulla.


Jan Karski L'uomo che scoprì l'olocausto
pagine 160 - euro 9.90
Allegato con Repubblica

 

6 commenti:

  1. Spero di riuscire a trovarlo ancora in edicola, per l'argomento e per gi autori (adoro Marco Rizzo, del quale, per brevità, ricordo solo il magnifico Mauro Rostagno - Prove tecniche per un mondo migliore, uscito per BeccoGiallo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco quello mi manca, Rizzo ne ha fatto tanti ma appunto devo ammettere che questo era il primo che leggevo, vorrei recuperare quello su Riace, dev'essere molto interessante oltre che tremendamente attuale!

      Elimina
  2. Questa è una di quelle opere che mi mette paura. Ho paura a leggerla perché so che purtroppo quel che racconta è orribilmente vero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, confermo..è un'opera che mette i brividi

      Elimina
  3. La vita di tuo figlio vale qualche caciotta e un vecchio cappello.
    Terribile, da brividi.
    Grazie per questa bella segnalazione. Come dicevo da Claudia, è importante tenere viva la memoria.
    Per fortuna ci sarà sempre anche la scuola; e condivido l'idea di portare, nelle scuole, queste opere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onore anche a Repubblica che ripropongono ad un prezzo speciale questi volumi!

      Elimina