lunedì 18 maggio 2020

Linus Maggio 2020

Stasera parliamo del nuovo Linus che questo mese è dedicato al grande scrittore Philip K. Dick. In allegato con la rivista, anticipando forse la "tendenza" dei prossimi mesi, trovate in allegato due mascherine monouso, una "firmata" dal maestro Giorgio Carpinteri e l'altra della band Extraliscio.

 
Come detto il numero è dedicato al grande scrittore di fantascienza. Vi sono dei corposi articoli di Sergio Brancato, Loredana Lipperini, Lorenzo Miglioli, Gabriele Frasca, Giuseppe Sansonna e Andrea Fornasiero oltre ad un capitolo da "La svastica sul sole" dello stesso Dick. Inoltre i fumetti e le illustrazioni a tema di Sergio Algozzino, Sergio Ponchione, Marino Neri, Lorenzo Mò, Simone Pace, Paolo Bacilieri (con il suo Capitan Biscotto), Antonio Zeoli, Josè Munoz e Cosimo Miorelli.

Massimo Giacon fonde i Peanuts con le opere dello scrittore per le geniali strisce di Little K. Dick!

Vi sono ovviamente le consuete strisce: i classici Peanuts, il mondo di Niger di Leila Marzocchi, quelle di Tom Gauld, Calvin & Hobbes e infine Perle ai porci di Stephan Pastis. Pastis nelle strisce di questo mese affronta anche il tema dell'attuale pandemia dimostrando di essere veramente "sul pezzo", seppure tenendo sempre un tono molto leggero.

Affronta il tema pandemia anche il maestro Giorgio Carpinteri, con una serie di vignette a tema, fra l'ironico e il paradossale.

Torna anche Fumettibrutti con due storie brevi, una dedicata ai suoi denti...

E dopo Bluberry degli scorsi numeri iniziano due nuove avventure d'autore a puntate. Una è la riproposizione del classico "Paulette va al circo" risalenti agli anni '70, dei compianti Georges Wolinski e Georges Pichard, con protagonista la sfrontata ereditiera.

Il secondo invece è il recente "Dall'altra parte della frontiera" di Philippe Berthet e Jean-Luc Fromental. AI confini col Messico (Nogales è una città in Arizona che confina con l'omonima città messicana) uno scrittore libertino viene coinvolto in un caso di omicidio.

Come di consueto concludono questo Linus le "pubblicità" di Stefano Zattera, questa volta a tema Philip K. Dick! 

10 commenti:

  1. Belle le mascherine.
    Fumettibrutti lo conosco perché Tito Faraci sponsorizza spesso la ragazza trans ma non mi dice nulla.
    Bellissimi i disegni di Bluberry!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mascherine potrebbero essere un bel gadget se creato come queste da fumettisti... Bluberry era una serie dei numeri scorsi, ora l’ho scritto meglio 😆

      Elimina
    2. Colpa anche mia e della lettura veloce, Paulette è scritto chiaramente in alto alla tavola ma non sempre leggo tutto delle immagini 😉
      L'attenzione ce la metto più quando leggo per intero un fumetto 😜

      Elimina
  2. Domani dovrebbe essere mio, e me lo godrò. Alla grandissima, sembra un ottimo numero, mascherine a parte^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Ma da dove spunta fuori quel Little (k) Dick? :D
    Sulle mascherine mi sento da dire che son più belle come oggetto di collezione che da portare...W le mascherine chirurgiche, non riesco proprio a pensare di andare in giro con un pezzo di stoffa sulla bocca :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, molto interessante la sfrontata ereditiera :D

      Elimina
    2. Infatti anch'io le ho tenute da parte, proprio un pezzo da collezione... pensavo che al cinema, quando riapriranno, potrebbero darti la mascherina personalizzata del film che vai a vedere! Paulette è un classico dell'erotismo, la cosa curiosa è che racconta di un'avventura di quando aveva solo 13 anni, oggi non la potrebbero più scrivere una storia del genere!

      Elimina
  4. Questo mese mi è già arrivato (lo devo ancora scartare, ma non vedo l'ora, anche perché adoro pure Dick ... non come Woody, ma mi piace è ho letto un sacco di suo romanzi, e considero "La svastica sul sole" uno dei capolavori del '900 in assoluto).
    p.s.
    vedrai la foto su Instagram quando lo scarto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi farai sapere le tue impressioni quando lo leggerai :)

      Elimina