mercoledì 25 luglio 2018

Lego System 020 (1965)

 
Và che chicca che vi tiro fuori stasera, direttamente dalla mia (comunque piccola) collezioncina Lego, il set più antico che possiedo: Lego System 020 dal remotissimo anno 1965!!!

Come potete vedere la scatola era parecchio malmessa, ma con un certosino lavoro di "restauro" siamo riusciti almeno a ridargli una forma dignitosa. Qui sul retro potete vedere qualche esempio di ciò che si poteva creare con i mattoncini: una casa, un faro, un trenino.. Da Brickipedia leggo che il nome completo del set è "020 Basic Building Set in Cardboard". Ma apriamolo..

Ecco l'interno, i cari vecchi mattoncini vintage, con tanto di una utilissima pedana. Gli omini Lego arriveranno solo nel 1978!

Di libretto delle istruzioni neanche l'ombra, non so se il set non lo prevedesse o magari è andato perduto. In compenso c'è questo interessantissimo cataloghino Lego del 1965 intitolato "ASSORTIMENTO", già che ci siamo sfogliamolo assieme. Il bimbo in copertina è veramente agghiacciante in quel bianco e nero!

Una bella introduzione al mondo Lego e l'avvertenza di mettere i mattoncini in posizione alternata.

Altre facezie sui Lego, fra cui il tentativo di irretire chi aveva appena acquistato questo set basico proponendogli già l'acquisto di altri pezzi..

"Se per una volta ci si trova in difficoltà, allora ci sono papà e mamma pronti ad aiutare.." Più di 50 anni dopo (!!) uomini in età da poter essere papà avrebbero speso 170 euro per il set di Voltron! :D
Comunque nella pagina a destra ci sono gli altri set "di partenza".

Penso che per la "scatola da regalo" o anche solo per la "cassetta vuota" all'epoca avrei sbavato. A destra motori elettrici e trenini, fra l'altro nella mia collezione c'è anche un set di un motore, magari una delle prossime sere..

Altri treni, binari, scambi, incroci..

Auto antiche, una fighissima stazione di servizio Shell (vorrei tanto capire il legame Lego-Shell, visto che usano solo questo marchio), una casa con garage. Anche i camion sulla pagina di destra sono notevoli, con tanto di cassone ribaltabile!

Era già possibile l'acquisto di pezzi singoli, notare i prezzi..

Infine era anche possibile pigliare il catalogo completo con "sole" 200 lire in francobolli. E si scopre che la sede della Lego italiana era a Milano in via Stephenson 114. Cosa c'è ora al suo posto? Un cantiere a prima vista abbandonato..

18 commenti:

  1. Io amo il mondo Lego anche se vuoi film Non li ho.mai visti e con i suoi videogiochi non ci ho mai giocato ma con le costruzioni in miliardo di ore 😍.
    Solo che sono cari. Non costano poco. Ma regalano sogni incredibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, si fanno pagare parecchio..ma le emozioni sono indescrivibili :)

      Elimina
  2. Stupendo! per questioni d'età non l'ho mai visto questo set, ma a prima vista mi piace parecchio! sono tutte le cose che mi piaceva fare da piccolo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanch'io l'ho visto..non sono così vecchio :D

      Elimina
  3. Fantastico una vera chicca! Se non lo hai visto, su Netflix si trova la serie/documentario “I giocattoli della nostra infanzia”, nella seconda stagione in una puntata (per altro bellissima) sui Lego, mostrano un kit molto simile a questo, serie altamente consigliata ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ha parlato anche il Doc Manhattan ma devo ancora vederla anche se mi piacerebbe..se mi dici che parlano anche dei Lego tanto meglio :)

      Elimina
  4. Per molti questi solo la pura essenza dei Lego, senza manco le minifigures.
    Ovviamente io preferisco quelli dalla fine '70 a tutti i '90, ma riconosco il fascino mitico di queste confezioni vintage.
    Interessante l'aneddoto sulla sede italiana... chissà :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello vedere quello che c'era prima di quelli con cui giocavamo noi :) La sede l'ho verificata con Google Maps, almeno ora abbiamo questo fichissimo strumento :)

      Elimina
  5. Bellissima!
    Preferisco le " costruzioni " di un tempo, in cui si costruiva qualcosa seguendo la propria fantasia e non le istruzioni.
    Forse è per questo che apprezzo molto meno i Lego moderni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Là si va di gusto :) Ogni set ha il suo fascino

      Elimina
  6. Una bella chicca, davvero. Anche il catalogo. Io invece ho sottomano il catalogo 2018: oggi i Lego sono diventati troppo elaborati, ridatemi i vecchi Pirati :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah in effetti, quando vedo set con più di 1000 pezzi..

      Elimina
  7. Affascinante!!! davvero! e condivido il vostro pensiero quando dite che uomini in età per fare i padri spenderebbero a tutt'oggi una fortuna! mesi fa c'era in esposizione in un centro commerciale vicino a casa mia la Millennium Falcon della lego e la fila di maschietti adulti fuori era una cosa pazzesca XD ma lo dico ovviamente con simpatia ... Bel post a presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco io quello farei fatica a prenderlo, sia per gli euri che per lo spazio che mi occuperebbe in casa..

      Elimina
  8. Che grande! Ma mi pare di capire che hai ordinato il set di Voltron? Io giusto oggi dicevo alla mia ragazza "mah... No dai non lo compro..." lol vediamo come finisce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no io no :D si dice per scherzare..

      Elimina
  9. Un set stupendo che ti sto invidiando, lo ammetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo pagato una stupidata a suo tempo, per via della confezione "distrutta"..tipo sui 5 euro :D

      Elimina