venerdì 27 luglio 2018

Due giorni a Milano: prima parte

Da questo pomeriggio siamo dalle parti di Milano per una veloce toccata e fuga. Oggi giornata  dedicata allo shopping con l'ormai consueta capatina al centro commerciale più grande d'Europa, Il Centro ad Arese! Vediamo assieme un po' di foto di qualche cavolata..


Al Lego Store non era ancora arrivato Voltron (arriverà il primo agosto) ma in compenso c'era l'enorme Hulkbuster "Ultron edition" dall'esorbitante costo di 140 eurazzi!

Da Primark una bella idea: dal telefilm Friends la lavagnetta a led, per avere in casa il cartellone luminoso dei cinema di una volta! Mia moglie mi ha vietato però di comprarla :)

Io d'altra parte le ho vietato di prendere questa coroncina di fiori..
L'enorme macchina da cucire che una volta si trovata all'esterno ora è stata messa all'interno ed è stata tutta rivestita di vari ritagli, fra i quali uno Sgarbi circondato dalle sue capre!
Questo bellissimo murales tricolore realizzato da Claudio Sciarrone è ciò che rimane di una mostra su Topolino che si è tenuta nel centro commerciale nel 2016.
Un auto steampunk, o molto coatta, nello stand della Nissan..mi dicono sia stata usata per qualche pubblicità..

L'Apple Store Il Mi Store, il primo in Italia dedicato ai prodotti della Xiaomi. Comunque non ci sono solo smartphone ma anche tanti bei aggeggini per noi geek e nerd.

Infine concludo con i miei acquisti nerd dal centro commerciale (quelli della moglie sono stati molti ma molti di più :D). Al Disney Store ho preso per soli 2 euro l'uno 4 personaggini Vinylmation dal film Star Wars The Last Jedi: Finn, Rey, Poe e Rose.

Nell'enorme Mondadori Megastore ho comprato l'interessante graphic novel La chiamata, di Elisa2B, da BeccoGiallo. Nei prossimi giorni ovviamente seguirà la recensione!

Infine da Primark questa tostissima maglietta dedicata al mitico videogioco Street Fighter II!
Domani passeremo la giornata fra il Mondadori Megastore in via Marghera (dove c'è il Bonelli point) e il  Mudec, il Museo delle culture di Milano. A domani sera per la seconda parte del reportage!

16 commenti:

  1. Ho la stessa maglietta di SFII **

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginavo Moz.. quando l’ho vista ti ho pensato 😆

      Elimina
  2. Beh! La maglietta di Street Fighter II e il murales tricolore di Claudio Sciarrone da soli valgono il giro al centro di Arese ... Buonanotte 😊😊😊

    RispondiElimina
  3. Bhe interessante la tua Milano.
    Lego store a parte, diversa dalla mia^^

    Però questa cosa mi piace! Un'unica città vista da molte altre prospettive che la fanno diventare cento città insieme ♡.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E oggi vedremo altre prospettive 😊

      Elimina
  4. Che meraviglia certi posti pieni di negozi e roba da vedere... e magari anche da comprare (la coroncina di fiori assolutamente no... xD )!

    RispondiElimina
  5. L'altro giorno Pier mi ha fatto venire voglia di visitare Milano. Anche tu non scherzi.
    P.S. Non "vietatevi" più nulla.
    A lei la coroncina stava d'incanto, e la lavagnetta a led di Friends è troppo wonderful.
    Ahahah
    La prossima volta comprala di nascosto. 😉

    RispondiElimina
  6. Non uso lavagnette, tuttavia quella di Friends l'avrei presa :D
    Comunque eccezionale la macchina e il murales di Topolino ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho fatto un pensierino..sai che figata comporre il titolo del film che si vedrà la sera in divano?

      Elimina
  7. Io invece ho fatto un giretto nel mega negozio di giocattoli pesarese per comprare il regalo di compleanno a mio nipote..mannaggia, c'era tanta di quella gente che non ho potuto fermarmi al reparto Lego!

    La maglietta di Street Fighter non poteva mancare alla tua collezione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una visita ad un Lego store però merita sempre! Con la maglietta di sf2 sono andato in ufficio oggi 😆

      Elimina
  8. Ma sei stronzo? Ahahah potevi anche concederle quella coroncina, a meno che non costasse uno sproposito 😄
    Bellissima l'auto steampunk! Ma anche il murales 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma scherzava, mica voleva prendersela sul serio! :)

      Elimina