sabato 28 luglio 2018

Due giorni a Milano: seconda parte

Eccoci con la seconda parte della nostra due giorni a Milano. Stamattina siamo stati al Mondadori Megastore di via Marghera dove c'è il primo Bonelli Point aperto in Italia! Il nostro giro doveva proseguire il pomeriggio con la visita al Mudec, ma causa malessere di mia moglie (tranquilli ora sta bene!) siamo dovuto rincasare a casa in tarda mattinata.
Comunque vediamo qualche fotina di stamattina..


Come detto il Bonelli Point è il primo ad essere stato aperto in Italia. Vi si possono trovare le novità della casa editrice più  altre chicche, tipo fumetti con copertine "variant", fumetti firmati dagli autori Bonelli che ogni tanto passano di là, magliette, altro merchandising... Qui un cartonato di Tex..

.. e qui i cartonati di Nathan Never e Zagor!

Arricchiscono gli scaffali anche degli sketch a pennarello di vari autori. Qui Alessio Fortunato e Mauro Laurenti..

..Corrado Mastantuono, Pasquale Del Vecchio, Giuseppe Montanari e Majo (Mario Rossi)..

..Antonio Serra e un piccolo Texino di non ho capito chi :)
Il mio bottino al Bonelli Point: Creepy Past 0 che mi mancava di Bruno Enna, Giovanni Di Gregorio e Giovanni Rigano; Nathan Never Generazioni 3 I dominatori del cosmo di Antonio Serra, Giovanni Eccher e Andrea Bormida; Dylan Dog 383 Profondo nero con la sceneggiatura di Dario Argento (!!) e i disegni di Corrado Roi; Dampyr 221 Pianeta di sangue avuto in super-anteprima (uscirà il 3 agosto) perché conosco lo sceneggiatore dell'albo Giorgio Giusfredi che avendolo presentato sempre al Bonelli Point giovedì scorso me l'ha fatto tenere da parte! Giorgio mi ha fatto anche un'altra sorpresa..

..la personalizzazione dell'albo con la sua dedica e la firma e lo sketch del disegnatore Alessio Fortunato!

6 commenti:

  1. Bello interessante il Bonelli point. Se andremo a Milano dovremo farci un giro.
    p.s.
    Auguri per la moglie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, comunque si è già ripreso..il Bonelli Point è piccolino ma è una tappa immancabile per un appassionato dei fumetti :)

      Elimina
  2. Quello è il luogo della tua perdizione! :D non dovevi entrarci

    RispondiElimina
  3. Forte il Bonelli Store, non che ne sentissi il bisogno ma la vedo comunque come una bella cosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, far rispettare anche il caro vecchio fumetto made in Italy!

      Elimina